RIVIVENDO IL FESTIVAL DEL LIBRO

di

Tre giorni intensi quelli della prima edizione del Festival del Libro di Corigliano-Rossano appena concluso.

Dal 16 al 18 luglio infatti, la città ha visto affacciarsi una nuova iniziativa culturale ricca di appuntamenti e ospiti. L’apertura si è svolta al Quadrato Compagna in presenza dell’Ass. Donatella Novellis, i partners di progetto e i migliori auguri del Presidente di Fondazione CON IL SUD Carlo Borgomeo che, attraverso un video messaggio ha sottolineato l’importanza del ruolo delle biblioteche e della lettura, quali componenti di aggregazione essenziali per rafforzare le comunità. Presenti anche due ospiti d’eccezione: l’Ass. alla Cultura della città di Vibo Valentia, Daniela Rotino e in collegamento video il direttore scientifico del Sistema Bibliotecario di Vibo, Gilberto Floriani.

Due figure importanti che ci hanno permesso di volgere lo sguardo ad una Calabria che legge e si impegna nelle politiche sociali e culturali. Un confronto ricco di spunti, da cui prendere esempio per puntare a crescere e migliorarsi partendo da due elementi necessari: innovazione e professionalità. Solo con queste due modalità, spiega Floriani, è possibile effettuare un reale cambiamento. Necessario “far entrare prepotentemente il libro nella vita delle persone”, per questo l’Ass. Rotino sottolinea l’importanza di investire sui giovani e giovanissimi quale prerogativa per creare solide basi al nostro futuro.

Durante la tre giorni non a caso sono stati realizzati laboratori e letture itineranti per bambini e famiglie riscuotendo tanto interesse ed entusiasmo. Il bibliocamper del progetto continua ad affascinare e meravigliare offrendo servizi di prima necessità grazie al prestito di libri e alle iniziative culturali su quattro ruote.

festival del libro, corigliano rossano, laboratorio bambini
Laboratorio di “Fiabe dal mondo”

A chiudere la prima serata del Festival la proiezione del film “Il diritto alla felicità” di Claudio Rossi Massimi che ha emozionato grazie all’incredibile interpretazione di Remo Girone.

Innovazione e cultura a Castello per il Festival del Libro

Si è svolta sabato 17 luglio nella splendida cornice del Castello Ducale di Corigliano la seconda serata della tre giorni del Festival del Libro.

Ospite della serata l’imprenditrice Pina Amarelli che ha parlato in anteprima del suo nuovo libro “Amarelli – una storia di innovazione dalle nobili radici“. Un modo per ripercorrere la storia di una delle più famose aziende calabresi nel mondo. Amarelli ci ha raccontato come la fabbrica di liquirizia sia riuscita ad inserirsi con tanto successo nel mercato italiano e internazionale grazie al continuo lavoro sull’innovazione, sulla comunicazione e il costante approccio visionario.

pina amarelli, festival del libro, corigliano rossano
Pina Amarelli intervistata da Alessia Alboresi durante il Festival del Libro

Giovani protagonisti

A seguire la cerimonia di premiazione dei vincitori e delle vincitrici del concorso artistico-letterario “La città in cui vivo” con l’omonima mostra. L’incontro è stato anche occasione per  consegnare gli attestati di partecipazione a studenti e studentesse del Liceo Artistico del Polo Liceale Rossano, autori delle illustrazioni.

L’evento, organizzato dall’associazione Idee in Movimento, ha registrato la presenza di numerosi ospiti, tra cui alcune delegazioni degli IIS della città di Corigliano-Rossano.

festival del lubro, premiazione concorso artistico letterario la città in cui vivo, corigliano rossano, adolescenti, scuole superiori
Alcuni vincitori e vincitrici del concorso artistico-letterario “La città in cui vivo”

Presente alla serata anche l’assessore alla Città della Cultura e della Solidarietà  Donatella Novellis che, nei saluti iniziali, ha espresso la sua soddisfazione per la buona riuscita del concorso, nonostante le difficoltà affrontate per via della situazione pandemica. Dopo una breve disamina delle fasi salienti dell’iniziativa che ha coinvolto studenti e studentesse degli IIS del territorio, la parola è passata ai membri della giuria tecnica: Umberto Romano, Giuseppe De Rosis e Franco Cirò.

I giurati hanno rivolto ai presenti l’esortazione a coltivare la cultura perché essa è la strada per rendere concreti i sogni. Il momento clou della serata si è svolto tra gli applausi, l’entusiasmo e  la soddisfazione impressa sui volti dei ragazzi e delle ragazze premiati.

Il Codex fonte di ispirazione

la carezza, elena loewenthal, festival del libro corigliano rossano
Presentazione del libro “La carezza” di e con Elena Loewenthal

Il Festival del Libro si è concluso nella suggestiva Sala degli Stemmi della sede Arcivescovile di Corigliano-Rossano con la presentazione del nuovo libro di Elena Loewenthal, scrittrice di fama e autrice del recente romanzo la “La carezza. Una storia perfetta”. Il volume trae ispirazione da una delle opere più significative del territorio: il Codex Purpuresu Rossanensis. Una storia d’amore delicata come le pagine del prezioso manoscritto nata tra le bellezze bizantine del centro storico di Rossano. La presentazione è stata promossa da CSC in collaborazione con l’associazione Insieme per Camminare con la partecipazione di Mondadori Bookstore.

L’autrice ha portato ai tanti presenti una voce sensibile e introspettiva nel raccontarsi attraverso la propria vita e il rapporto con l’ebraismo. Un’apertura intima che ha fatto conoscere la “relazione perfetta” con il mancato marito fonte di ispirazione del romanzo.

Gli amici dell'arte, la carezza, elena loewenthal, festival del libro corigliano rossano
“Gli Amici dell’Arte” interpretano estratti del libro “La carezza”

Emozionanti le interpretazioni di Gli Amici dell’Arte Corigliano Rossano che hanno scandito insieme al professor De Rosis una presentazione dai toni delicati e intimi per poter ripercorrere insieme l’incontro e la storia d’amore tra i due protagonisti del libro.

Tante le domande e le riflessioni al termine della presentazione a cui è seguito il firma copie dell’autrice. La scrittrice ha piacevolmente lasciato una dedica anche sulla copia che da oggi sarà presente sul bibliocamper di Ancora di parole per il prestito.

Regioni

Ti potrebbe interessare

LEGGERE COME VOLARE

di

È possibile viaggiare rimanendo fermi? Si! Grazie ai libri, leggere come volare! In questo lungo periodo di restrizioni e limitazioni abbiamo compreso...

BIBLIOTOUR TAPPA #1 APOLLINARA!

di

La prima tappa del Bibliocamper in tour è nella piazza di Apollinara fra bambini e bambine della scuola primaria dell'IC Don Bosco.

#3 LA CURA DELL’ AMORE

di

#NAVIGANDO VERSO IL NATALE in un mare di libri tappa di navigazione #3 La cura dell'amore di Eva Feder Kittay. In viaggio nella disabilità con il consiglio di lettura di Adriana.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK