Lake B.E.S.T. / Conferenza Stampa a Potenza

di

Si è tenuta lo scorso 14 marzo 2019 presso i locali di Scambiologico a Potenza la conferenza stampa di presentazione del progetto Lake B.E.S.T. – Biodiversity Ecosystem Services Tools . Il progetto vedrà impegnati la Legambiente, le istituzioni (il Dipartento Ambiente e Energia della Regione Basilicata, la Provincia Di Potenza, il Parco del Vulture), Energaia S.r.L. e l’associazione La Tenda del Bivacco.

Il progetto finanziato dalla Fondazione CON IL SUD nell’ambito del Bando Ambiente 2018 sarà sviluppato attraverso azioni di vigilanza ambientale, di citizen science, campagne di comunicazione, educazione e sensibilizzazione. L’ambito territoriale di azione vedrà protagonista la zona del Parco Regionale del Vulture, attraverso la tutela e la valorizzazione di questa importante area di interesse naturalistico, storico e antropologico della Basilicata.

Dal punto di vista dell’impatto sociale, quindi, l’obiettivo del progetto è innanzitutto, nel breve termine, ottenere cambiamenti specifici nei diretti partecipanti al progetto. Nel medio lungo termine invece, l’impatto dovrà essere misurabile in termini di cambiamento a livello di organizzazioni, sistemi, processi decisionali e pianificazione territoriale.

Infatti, solo preservando i servizi ecosistemici forniti dalle risorse ambientali e naturalistiche dell’area è possibile ipotizzare concrete, durevoli e sostenibili esperienze di sviluppo. Lake B.E.S.T. quindi può svolgere un ruolo importante per rendere socialmente accettabile un modello di fruizione sostenibile del Parco e una gestione regolamentata dello stesso, fornendo risultati e strumenti che dimostrino la convenienza di tale modello per l’intera collettività.

Il progetto mira a coinvolgere con differenti modalità tutti quei soggetti che possono essere considerati portatori di interesse nei confronti delle iniziative previste e che direttamente o indirettamente sono riconducibili alle azioni in programma. La tutela delle aree verdi, la valorizzazione del vasto patrimonio culturale dei Comuni del Parco Regionale del Vulture, la promozione di un turismo dolce e non invasivo e le attività didattiche all’interno delle scuole di ogni ordine e grado sono solo alcuni degli impegni che vedranno il mondo dell’associazionismo e quello istituzionale lavorare fianco al fianco per il benessere del territorio e delle comunità di riferimento.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK