Truffe agli anziani, quali regole seguire per difendere i cittadini

di

UN incontro per parlare, discutere e dare suggerimenti ai cittadini per contrastare le truffe agli anziani. E’ stato questo il senso dell’evento che, nei giorni scorsi, si è svolto all’interno del Centro di Aggregazione Bella Piazza, realizzato con il sostegno di Fondazione con il Sud, e promosso dall’associazione Ginevra e dalla Compagnia dei carabinieri di Sellia Marina e Cropani. L’incontro, introdotto dalla presidente dell’associazione Ginevra, Velia Lodari, ha visto la relazione del maresciallo capo Giuseppe Tripaldi sul tema “Truffe agli anziani e furti in abitazioni. Prevenzione e contrasto“.

L’OBIETTIVO.La riunione di questa sera – ha spieato la presidente Velia Lodari – non sarà l’unica occasione di confronto che avremo con i militari dell’Arma. Abbiamo pensato di realizzare un momento di confronto sul tema delle truffe che, purtroppo, tocca un po’ tutti da vicino. Nei prossimi mesi, però, l’attenzione sarà dedicata alle nuove generazioni e saranno create occasioni di riflessione sui temi specifici volti a fare prevenzione e coinvolgere il target degli adolescenti”. Lodari ha ricordato: “La mission del nostro Centro di Aggregazione è quella di coinvolgere tutte le fasce della popolazione”.

I CONSIGLI DELL’ARMA. La parola è andata poi al maresciallo capo Tripaldi che ha snocciolato idee, consigli e soprattutto ha sottolineato: “Per qualsiasi dubbio non esitate a contattare subito il 112. Utilizzate sempre la massima prudenza“.

Entrando nel dettaglio il maresciallo capo Tripaldi ha invitato i cittadini “a non dare mai soldi a sconosciuti che dicono di essere funzionari di enti pubblici o privati di vario tipo. Prima di far entrare una persona, accertatevi della sua identità e fatevi mostrare il tesserino di riconoscimento. Ricordate che nessun ente manda personale a casa per il pagamento delle bollette, per i rimborsi o per sostituire banconote false date erroneamente“. L’invito, in ogni circostanza, “è quello di mantenere la calma, non farsi prendere dal panico e per qualsiasi dubbio non esitare a contattare il 112″.

Al termine dell’incontro è stato diffuso anche un catologo con tutte le regole da seguire e i consigli per prevenire truffe nei confronti delle persone fragili.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Piccoli campioni in campo per calciare il gol della Pace e del Fair Play

di

PACE e Fair Play sono stati questi i temi al centro del raduno dei primi calci e piccoli amici organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti di Calcio. L'iniziativa ha visto il supporto dell'associazione Ginevra grazie al progetto Bella Piazza.

Bella Piazza, venerdì la presentazione del progetto

di

Il progetto “Bella Piazza”, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD, ha l’obiettivo di istituire un Centro di aggregazione capace di accogliere, integrare...

Disegnare murales insieme per recuperare socialità e voglia di stare insieme

di

Ragazzi a lezione di murales per riscoprire la socialità e la voglia di stare insieme. Iniziativa dell'associazione "Gli amici del Tedesco" grazie al progetto Bella Piazza.