Educare le nuove generazioni ad un uso corretto dei social network e dei mezzi di comunicazione

di

EDUCARE e formare le nuove generazioni ad un uso corretto dei social network e dei mezzi di comunicazione. Una parte del progetto “Bella Piazza”, realizzato dall’associazione Ginevra con il sostegno di Fondazione con il Sud, va proprio in questa direzione. Ed è per questa ragione che, nei giorni scorsi, l’associazione guidata dal presidente Velia Lodari ha partecipato al webinar promosso dall’Aics in collaborazione con Ginevra e Musamusia.

IL WEBINAR.  L’iniziativa, moderata da Maria Alario, psicologa e vicepresidente delle associazioni Aics e Musamusìa, ha visto tra i partecipanti genitori, educatori, docenti e professionisti della salute mentale.
L’autore del libro “Guida psicologica alla rivoluzione digitale”, Luca Bernardelli, ha dialogato, si legge in una nota, con i presenti per quasi due ore, su temi scottanti come i fenomeni relazionali alterati dal digitale ed ancora l’ecosistema della salute mentale digitale o il valore aggiunto di strumenti innovativi e utili come quelli caratterizzanti le psicotecnologie.

IL DIBATTITO. Un botta e risposta con l’autore, carico di spunti, che ha visto Bernardelli rispondere in maniera ricca ed esaustiva a domande inerenti alla dipendenza dalle tecnologie e ai fenomeni fisici e digitali amplificati dalla rete. Insieme a lui, gli interventi dei referenti Aics per la regione Calabria e Campania, Francesca Froio e Roberto Flauto. L’una si è soffermata sul crescente e sempre più diffuso fenomeno del Phubbing, l’altro ha sottolineato l’urgenza di riportare al centro della comunicazione e delle relazioni l’individuo.

Un momento del webinar con i relatori dell’incontro.

I RINGRAZIAMENTI. “Vedere realtà associative che – ha detto la moderatrice Alario – si spendono in maniera costruttiva e propositiva per i loro territori, non può che essere indice di speranza per tutti, dimostrando fortemente quanto la Rete, se utilizzata in maniera corretta possa essere un importante e prezioso strumento di dialogo, di supporto, di formazione e di formazione”.

L’IMPEGNO DELL’ AICS. Concetto, questo, rimarcato anche da Andrea Bilotto, fondatore e presidente dell’’Associazione italiana di prevenzione al cyberbullismo e al sexting, che, oltre a ricordare l’impegno che il gruppo  dedica da anni al contrasto di fenomeni legati al lato oscuro della rete, ha sottolineato l’importanza del dialogo tra figure di riferimento quali professionisti del settore, genitori ed educatori.  L’incontro si è concluso con una bellissima poesia scritta e recitata da Angela Mancuso dal titolo: “Perdutamente vivi”.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Sport, calcio e socialità per riscoprire il valore della condivisione

di

E' partito il campionato di calcio giovanile che coinvolge i ragazzi Under 17 dei territori di Andali, Cerva e Petronà. L'attività è possibile grazie al progetto Bella Piazza.

Una tredici giorni tra sport, natura e scoperta del territorio

di

Tredici giorni tra sport, divertimento e riscoperta del territorio. E' tutto pronto per il Campus Sportivo che si terrà dall'1 al 13 agosto nel Parco Donaglio di Cerva. Coinvolti i bambini tra i 5 e i 12 anni di età.

Diffondere l’importanza della lettura nelle menti dei più piccoli

di

DIFFONDERE la cultura e il piacere della lettura grazie all'iniziativa "Nati per leggere". L'associazione Ginevra ha dato il suo contributo promuovendo l'iniziativa all'interno del Centro di aggregazione.