Sport e mare per recuperare la socialità

di

RECUPERARE la socialità persa durante la pandemia. Il Covid-19 non ha portato solo morte, dolore e sofferenza, ma ha anche avuto il demerito di chiudere tutti in casa e isolare quei bambini e quei ragazzi che hanno bisogno di crescere e socializzare.

La crescita e la socializzazione, però, non possono migliorare nel chiuso della propria abitazione. Per questo motivo tra gli obiettivi del progetto Bella Piazza, realizzato con il sostegno di Fondazione con il Sud, rientra anche il recupero della socializzazione e dell’integrazione.

Nei giorni scorsi, infatti, l’associazione Winner Boys, partner del progetto Bella Piazza, ha organizzato una giornata dedicata ai più ragazzi. Grazie al pulmino acquistato per accorciare le distanze tra i territori i ragazzi da Petronà sono giunti sulla spiaggia di Botricello dove hanno potuto giocare, integrarsi e soprattutto divertirsi nel mare e sulla spiaggia.

La giornata– spiega il presidente della scuola Winner Boys Daniela Berardelli – è stata pensata e realizzata proprio perché i ragazzi hanno bisogno di socializzare. I ragazzi vogliono incontrarsi, coltivare amicizie, passioni e incontri che, purtroppo, sono stati bruscamente interrotti dalla pandemia“.

Berardelli aggiunge: “La Calabria offre tante bellezze come il mare ma anche qualità gastronomiche importanti. Sono questi gli ingredienti per aggregare giovani vogliosi di riprendersi i loro spazi e i loro sorrisi”.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Punto d’ascolto, tutto pronto per la partenza

di

UN PUNTO d’ascolto. Un punto di confronto. Un supporto. Per persone e famiglie più bisognose. Dopo mesi di attesa e giorni passati...

“Non sono un murales”, Bella Piazza realizza l’opera che unisce la comunità

di

Il progetto Bella Piazza ha aderito alla manifestazione "Non sono un murales" e ha realizzato un'opera con l'obiettivo di unire la comunità

Il banco alimentare della solidarietà regala sorrisi e opportunità

di

L'associazione Ginevra porta avanti il progetto del Banco alimentare della solidarietà. Consegnati più di 150 pacchi in occasione delle festività.