#25 IL RAZZISMO SPIEGATO A MIA FIGLIA

di

#25 IL RAZZISMO SPIEGATO AMIA FIGLIA
#NAVIGANDOVERSOILNATALE in un mare di libri tappa di navigazione #25 Il razzismo spiegato a mia figlia di Tahar Ben Jelloun, edito da Bompiani.
“Comprai questo saggio breve quando studiavo all’università. Il titolo destò la mia curiosità e così lo lessi tutto d’un fiato…non deluse le mie aspettative!”
Con queste parole Angela, insegnante di italiano L2 per Cidis Onlus ci suggerisce il libro “Il razzismo spiegato a mia figlia” di Tahar Ben Jelloun.
“Il libro si svolge come un dialogo tra l’autore e sua figlia che ha partecipato con lui ad una manifestazione contro il razzismo e che le ha fatto sorgere molte domande che pone a suo padre. Dalle sue domande emerge che il razzismo nasce da vari aspetti: dalla paura dello straniero, dall’ignoranza e dalla bestialità, intesa nel senso che il razzista si lascia portare dall’istinto verso sentimenti di odio su ciò che non conosce e di cui ha paura. L’autore cerca di far capire che nessuno può sentirsi superiore agli altri solo per il colore della pelle. Considera fondamentale l’importanza dell’educazione nella formazione dei ragazzi e sostiene che nessuno nasce razzista, ma lo diventa. È una conversazione che potrebbe avvenire in qualsiasi famiglia e a scuola!”

Il testo fa parte della biblioteca itineranteÀNCORA QUA” che a bordo del camper della cooperativa CSC riprenderà il viaggio da Gennaio nel Comune di Corigliano-Rossano per rendere la lettura alla portata di tutt*!

Per saperne di più scrivi a csccalabria@cooperativacsc.it o chiama 328.0664676

Regioni

Ti potrebbe interessare

#26 TI AUGURO TEMPO

di

Il nostro viaggio volge al termine lasciandoci una valigia piena di consigli di lettura, spunti e riflessioni, ma soprattutto di persone e realtà che hanno reso unico questo percorso!

STORIA SU QUATTRO RUOTE

di

In occasione della festa del papà abbiamo pensato di raccontare una storia, non una storia qualunque, una storia su quattro ruote!

MOSTRA E TEATRINO MIGRANTE PER RODARI!

di

Una mostra e un teatrino migrante per Rodari nella Biblioteca "F. Pometti" di Corigliano- Rossano per i cento anni dalla sua nascita.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK