Workshop: Product service system design per un carretto 4.0

di

L’evoluzione  del carretto siciliano in ottica futuristica grazie al Product Service System Design.
Tre giorni di workshop ed una mostra per raccontare un oggetto iconico e le sue possibili trasformazioni e applicazioni in una città in continua trasformazione.

In occasione della decima edizione della manifestazione I-Design, nell’ambito del progetto Trinacria Bike Wagon finalizzato alla rivitalizzazione e reinterpretazione del carretto siciliano, verrà organizzato dal 14 al 16 Ottobre 2022 presso la sede dell’Accademia di Belle Arti di Palermo il workshop gratuito di co-progettazione dedicato al Product Service System Design applicato al carretto, per mettere a fuoco il concept che costituirà il core business della start up TBW (Trinacria Bike Wagon).
I posti sono limitati, qua il link con il programma e le iscrizioni: https://bit.ly/3Byddt1

Il 16 ottobre dalle 18.00 in poi, negli stessi locali dell’Accademia di Belle Arti, verrà presentata un’installazione nella quale convergeranno i risultati della ricerca e delle sperimentazioni sino adesso sviluppate (a cura dell’Associazione Sguardi Urbani), accompagnate dagli elaborati realizzati dagli allievi del corso e dagli artigiani e artisti coinvolti nel progetto. L’istallazione sarà fruibile dal 17 al 23 ottobre presso l’ex cucina di Cre.Zi Plus presso i Cantieri Culturali alla Zisa.

Il workshop pensato come momento di indagine capace di restituire possibili soluzioni su tre aree specifiche: gioco, food e abitare la prossimità, è a cura di Agnese Giglia (docente ordinario di Design presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo).
Sarà coordinato da Luca Fois (docente del Polidesign di Milano) e sarà tenuto da un collettivo creativo composto da aziende e designers di rilievo internazionale con l supporto del coordinamento, dei tutor e la supervisione di Giorgia Turchetto come tutor e facilitatrice del progetto che seguirà lo svolgimento del workshop in ogni sua fase.

A chi è rivolto:

Il workshop è gratuito ed è rivolto ad artigiani, studenti di diversa formazione, architetti, designers, creativi e cittadini (qua il link con il programma e le iscrizioni: https://bit.ly/3Byddt1).
Per gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo saranno riconosciuti 2 CFU,  per gli iscritti all’ordine degli Architetti verranno riconosciuti i crediti CFP.

In cosa consiste il workshop:

Il workshop offre ai partecipanti la possibilità di sviluppare una visione olistica e integrata della progettazione attraverso un percorso interdisciplinare svolto in un contesto multiculturale, mettendo in atto un metodo progettuale, capace di individuare opportunità e sviluppare soluzioni creative secondo una metodologia che spazia dalla ricerca etnografica al posizionamento strategico, lavorando in team multidisciplinari e potenziando le proprie capacità di auto imprenditorialità. Un vero e proprio laboratorio di co-progettazione che vede coinvolte aziende, designers e sudenti impegnati ad apprendere un metodo efficace per pensare o ripensare prodotti e servizi che possano soddisfare i bisogni dei clienti e venire incontro ai profondi cambiamenti della società che derivano dalle sempre più urgenti istanze ambientali e sociali, dai processi di globalizzazione e dalla competizione crescente in un mercato ampio e interconnesso, dalle nuove tecnologie, dall’emergere di nuovi modi di vivere e paradigmi di consumo che richiedono ai designer una rinnovata capacità di pensare, creare ed offrire soluzioni complesse.

Saranno tre i tavoli di progetto in cui si suddivideranno i partecipanti (15 per ogni tavolo tematico): uno dedicato al Food design e heritage innovation, un altro dedicato al Gioco (Toy Design for User) e infine uno che afronterà il tema dell’abitare la prossimità (Design per il sociale tra prossimità di quartiere e mobilità sostenibile).

Le due macro aree del progetto Trinacria Bike Wagon, una relativa alla formazione di nuovi artigiani tradizionali e digitali con tutor Michele DucatoEmanuele Gizzi, Francesca Pipi e Daniele Crisci e l’altra, relativa alla formazione della startup con tutor Agnese Giglia, Delia Di Bona, Monica Guizzardi e Francesco Belvisi, saranno di supporto ai docenti, ai tutor e agli studenti del workshop, in base alla propria struttura professionale e al percorso formativo.

I tavoli di progetto:

1] food

  • tutor: Mario Malcangi
  • designer: Mauro Olivieri
  • azienda: Cotti in fragranza / Cre.Zi. Plus

2] gioco

  • tutor: Cecilia Alemagna / Vincenzo Cancemi
  • designer: Bernardo Corbellini e Maria Paula Munoz
  • azienda: Italtrike, Raversburger

3] abitare la prossimità, mobilità sostenibile e la città dei 15 minuti

  • tutor: Sergio Sanna
  • designer: Ciccio Mannino
  • azienda: EVOLBIKE e-Store

Programma:

TRINACRIA BIKE WAGON: Product service system design per un carretto 4.0

– Workshop dal 14 al 16 ottobre (ore 9.00 – 19.00) Accademia di Belle Arti Palermo / Spazio Nuovo – Drucrot – Cantieri Culturali alla Zisa.

– Inaugurazione mostra e presentazione elaborati domenica 16 ottobre dalle ore 17.00 Accademia di Belle Arti Palermo / Spazio Nuovo – Drucrot – Cantieri Culturali alla Zisa.
La mostra sarà fruibile dal 17 al 23 ottobre dalle ore 18.00 in poi presso l’ex cucine, Cre.Zi Plus /Cantieri Culturali alla Zisa.

I docenti:

  • Luca Fois sulla creatività/gioco
  • Maria Paola Munos sulla decorazione, comunicazione attraverso i puzzle
  • Bernardo Corbellini sul toy design
  • Mauro Olivieri sul Food design e heritage innovation
  • Ciccio Mannino rigenerazione attraverso i beni culturali

Il progetto Trinacria Bike Wagon è realizzato dall’Associazione Lisca Bianca con il contributo di Fondazione CON IL SUDAssociazione Osservatorio Mestieri d’Arte – Oma, con: Sguardi Urbani, Tan Panormi, YAM s.r.l., Centro Studi Opera Don Calabria, e della Regione Sicilia.

Il workshop è realizzato con la parternship di: Accademia di Belle Arti di Palermo, Accademia di Belle Arti di Catania, Distretto del Fashion Mythos, Confartigianato.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Tan Panormi, il valore della valorizzare delle forme di arte spontanea

di

Coniugare la tutela della tradizione artigianale del carretto siciliano con la sua rifunzionalizzazione è l’obiettivo sfidante che ci prefiggiamo con il progetto...

Alfio Pulvirenti e i segreti di uno degli ultimi carradori

di

Alfio Pulvirenti è maestro carradore da sempre, da quando a tredici anni nel suo paese di nascita dove ancora oggi vive e...

In giro per il mondo ma portando sempre con sè la passione per il carretto: la storia del pittore Felice Sciré

di

La storia di Felice Sciré e della sua famiglia è una storia comune a molti artigiani del carretto, soprattutto per coloro che...