Trinacria Bike Wagon: il carretto siciliano si rimette in movimento

di

Da oggi, via libera alle iscrizioni al percorso formativo “Innovazione dei saperi artigianali: il Carretto 4.0” realizzato all’interno del progetto Trinacria Bike Wagon. Un’iniziativa – sostenuta da Fondazione CON IL SUD in collaborazione con Associazione OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte di Firenze – che vuole rilanciare la tradizione del carretto siciliano attraverso l’innovazione, ma che soprattutto mira a formare artigiani al passo con i tempi. Si comincia con il corso di pittura e decorazione tenuto dal maestro Michele Ducato. Termine ultimo per presentare la propria candidatura è il 3 aprile 2022.

Trinacria Bike Wagon, nella sua definizione più essenziale, è un progetto che intende coniugare la tradizione del carretto siciliano con le più moderne tecniche di progettazione e prototipazione. Ma che significa, questo, nei fatti?

In molti, sentendo parlare di carretti siciliani, pensano ad un mondo che ormai non esiste più, destinato ad essere oggetto di mera esposizione nei musei o da parata nelle tante fiere di paese. Del resto, il carretto è un pezzo dell’identità siciliana, e mantenerne viva la tradizione è un vero e proprio dovere. Ma noi abbiamo voluto andare oltre.

Ci siamo infatti chiesti se la tradizione non potesse in qualche modo sposarsi con l’innovazione – integrando il sapere artigiano con ciò che oggi la tecnologia mette a disposizione in fatto di progettazione e realizzazione, così da attrarre una più ampia rosa di possibili candidati – e al tempo stesso con la sostenibilità, individuando nuovi possibili scenari di mercato.

Questo progetto nasce proprio con l’intento di trovare questa (difficile) mediazione: accostare il bagaglio di competenze degli artigiani che a tutt’oggi portano avanti la tradizione del carretto – nello specifico nel campo della pittura/decorazione e dell’intaglio/incisione – a quella che si definisce una formazione tecnica, dove il termine “tecnica”, però, non deve trarre in inganno e far pensare a qualcosa di lontano dall’artigianato. Anzi, è proprio il contrario. Attraverso l’insegnamento di materie quali disegno tecnico e reverse engineering, fabbricazione digitale, grafica e design, puntiamo a formare quelli che secondo noi sono gli artigiani del domani. Gli artigiani 4.0. Tra l’altro, questa seconda tipologia di formazione permetterà di sostenere l’esame per il “Certificato di Qualifica Programmatore Operatore CNC”, attualmente l’unica certificazione nel campo della fabbricazione digitale.

Ma, come è ormai ampiamente dimostrato, ad oggi la padronanza della tecnica, sia di tipo tradizionale che digitale, non è di per sé sufficiente ad affrontare un mercato dominato da regole ben precise, che qualsiasi impresa che voglia sostenersi nel tempo deve assolutamente conoscere e rispettare. Per questo motivo, una parte del percorso formativo di TBW è stata pensata per dare ai partecipanti l’opportunità di comprendere come costruire un modello di business vincente per un’impresa. Ad esempio, quali sono oggi i mezzi a disposizione del sapere dell’artigiano per comunicare la propria proposta ai propri clienti e quali finanziamenti esistono per supportarne la crescita.

Mentre elaboravamo il piano formativo del progetto, ad un certo punto ci siamo chiesti se una formazione così completa, certo, ma anche molto complessa non avrebbe potuto “spaventare” chi magari è interessato ad un determinato settore o disciplina ma, per motivi che possono essere i più svariati, non è intenzionato a seguire tutto il percorso. E’ così che ci è venuta l’idea di realizzare un programma di tipo “modulare”, in modo da permettere ai partecipanti di scegliere l’ambito di formazione più idoneo ai propri interessi e/o alle proprie necessità. 

Infine Trinacria Bike Wagon, oltre a formare i nuovi artigiani 4.0, ha un obiettivo ancora, se possibile, più ambizioso: dare vita ad una start up – selezionando tra gli iscritti i fondatori – che lavori sul design system del nuovo carretto: un prodotto facile da realizzare e assemblare, un vero e proprio Kit personalizzabile in base all’uso (ad es. per il  trasporto di oggetti, cibo persone, bambini o per servizi ricettivi, turistici, culturali o per possibili oggetti di arredo, decoro, allestimento).

Per concludere, quindi, crediamo che TBW rappresenti un’opportunità per diversi possibili target. Le persone a cui ci rivolgiamo, infatti, sono artigiani o aspiranti tali, liberi professionisti, studenti universitari o di istituti professionalizzanti, NEET. O magari tu che stai leggendo questo articolo. 

I corsi in partenza sono i primi del Modulo tecnico, questi nel dettaglio:

  • La pittura dalla tradizione all’innovazione (a partire dal 7/04 per un totale di 26 giornate)
  • Dall’intaglio all’incisione (a partire dal 2/07 per un totale di 32 giornate)
  • Design (a partire dal 28/10 per un totale di 3 giornate)
  • Disegno Tecnico & Reverse Engineering (a partire dal 4/11 per un totale di giornate 13 giornate)
  • Fabbricazione digitale & tecnica (a partire dal 3/12 per un totale di 13 giornate)
  • Grafica (a partire dal 26/01/2023 per un totale di 3 giornate)

Ti invitiamo comunque a consultare contenuti e date di inizio anche dei corsi del Modulo Economico,  nell’ avviso di selezione.

I corsi saranno tenuti da docenti di rilievo nazionale – che da anni svolgono sia presso Università che sul campo, e ai massimi livelli, le attività oggetto di studio nel percorso formativo – provenienti da: Università degli Studi di Palermo, Accademia delle Belle Arti di Palermo e di Catania, Politecnico di Milano, Confartigianato Sicilia e Mithos Fashion District, Alab, Imprese Private. Parliamo di eccellenze in campo imprenditoriale e artigianale che, oltre ad assicurare un livello di insegnamento indiscutibile, rappresentano un modello di successo da perseguire, tanto sotto l’aspetto della ricerca dei più elevati standard tecnici, che da un punto di vista manageriale e comunicativo.

I corsi sono gratuiti e si terranno allo Scalo 5B (Fiera del Mediterraneo – Palermo) dal giovedì al sabato con una metodologia learning by doing. Alcuni incontri potranno svolgersi in FAD.

Tutto quello che devi fare è consultare l’ avviso di selezione per conoscere il programma dettagliato del corso, scegliere il modulo che ti interessa e compilare la domanda di partecipazione, inviandola all’indirizzo mail: m.guizzardi@scalo5b.com o consegnandola presso Scalo 5B, via Anwar Sadat n. 13, Palermo (ex Fiera del Mediterraneo) entro e non oltre le ore 17:00 del giorno 3 Aprile 2022. Saranno ritenute nulle le domande prive di sottoscrizione, mancanti anche di uno solo dei documenti richiesti o incomplete nel contenuto.

Ai corsi possono accedere sino ad un massimo di 16 partecipanti che verranno selezionati in base a Curriculum Vitae e colloquio motivazionale. Entro il 5 aprile 2022 sarà comunicata la classe selezionata.

Trinacria Bike Wagon è un progetto realizzato da Lisca Bianca in collaborazione con Sguardi Urbani, Tan Panormi, Centro Studi Opera Don Calabria e Yam Tech s.r.l., ed è sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD tramite il Bando Artigianato, promosso in collaborazione con Associazione OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte di Firenze – tramite l’Iniziativa di valorizzazione dei mestieri artigiani del Mezzogiorno.

Scarica l’ Avviso di selezione

Scarica la Domanda di partecipazione

Regioni

Ti potrebbe interessare

Alice Valenti: la pittrice catanese dei carretti tra guizzi spericolati e sperimentazioni visionarie

di

Il viaggio alla ricerca dei custodi della tradizione dei carretti siciliani, ci porta ad ascoltare la voce di Alice Valenti, pittrice catanese ...

La tradizione artigiana del carretto siciliano oggi”: una ricerca per preparare il campo al progetto Trinacria Bike Wagon

di

Ogni avventura che preveda di inoltrarsi in un territorio affascinante ma al tempo stesso delicato e che si ponga un traguardo ambizioso,...

In giro per il mondo ma portando sempre con sè la passione per il carretto: la storia del pittore Felice Sciré

di

La storia di Felice Sciré e della sua famiglia è una storia comune a molti artigiani del carretto, soprattutto per coloro che...