Salento, si svela il “Labirinto dei grani alti” con due giorni di letture, musica, laboratori, cibo

di

CASTIGLIONE D’OTRANTO- Un labirinto vero e proprio per un percorso, anche di consapevolezza, all’interno della biodiversità cerealicola. A Castiglione d’Otranto si svela il “Labirinto dei grani alti”, letteralmente seminato da Casa delle Agriculture. Sono 13 le varietà coltivate e di cui si possono ammirare le differenze: farro monococco, farro dicocco, orzo nudo, Cappelli, Russello, Saragolla, Maiorca, Gentil Rosso, Strazzavisazz, Tumminia e le tre popolazioni evolutive di grani duri, grani teneri e orzo.

Venerdì 27 e sabato 28 maggio, in località Pajare, lungo la strada per Andrano, si terrà la due giorni di incontri, laboratori, letture, cibo e musica organizzata assieme al Parco Otranto-Leuca, all’associazione Marina Serra, al Gus-Gruppo Umana Solidarietà e a “Leggere tra due mari” nell’ambito di “È fatto giorno”, progetto di promozione della legalità e di tutela del territorio sostenuto dalla Regione Puglia attraverso l’avviso pubblico “Bellezza e legalità per una Puglia libera dalle mafie”. Gli appuntamenti pubblici servono a rafforzare i valori e le pratiche di cura dei contesti rurali, con il coinvolgimento attivo dei bambini e dei giovani.

VENERDÌ 27 MAGGIO, GRANI E LETTURE

Si inizia il 27 maggio, alle ore 9, con “Popolazioni evolutive ICARDA (Aleppo)”, selezione partecipativa delle parcelle di orzo e grani duri e teneri con Tazio Recchia, socio di Monte Frumentario Terra di Resilienza, cooperativa sociale che nel Cilento si occupa di agricoltura, solidarietà e turismo esperienziale. Nella stessa mattinata, si terrà un’escursione biodiversa con la Scuola dell’Infanzia di Andrano. Nel pomeriggio, alle 18.30, il labirinto ospita l’ultimo appuntamento di “Letti in Piazza”, l’azione che, in dieci tappe, ha promosso la lettura in luoghi inediti dell’Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso, pensata nell’ambito del progetto “Leggere tra due mari”, frutto di un’idea di Libera Compagnia Teatrale Aradeo e Amici della Biblioteca di Tuglie per promuovere il ruolo sociale delle biblioteche salentine, con il sostegno di Fondazione CON IL SUD e Centro per il libro e la lettura e il patrocinio di Aib-Associazione italiana biblioteche e Polo Biblio-museale di Lecce. L’evento di “Letti in Piazza” è coordinato da Martina Stefanelli, operatrice culturale incaricata dall’Unione, e vede la collaborazione delle biblioteche di Andrano e Diso e dell’attore Alessandro Fedele: si prevedono letture e dialoghi da “L’imperfetto lettore” di Antonio Errico, la sua opera che è un omaggio alla lettura, in grado di costruire un dialogo con i libri, che diventano una navigazione verso la conoscenza di sé e un ottimo strumento per approfondire il rapporto con l’alterità.

La serata si conclude alle 20.30 con la tavolata conviviale “A cena con i grani alti” (per info e prenotazioni: 366.5471708, anche Whatsapp) e, a seguire, con “Suoni e silenzio: la campagna canta”, pratiche di ascolto della natura.

SABATO 28 MAGGIO, GRANI E MUSICA

Sabato mattina, il labirinto ospita l’escursione biodiversa con i bambini della Scuola dell’Infanzia di Castiglione e, nel pomeriggio, dalle 17 alle 19, è aperto a tutti i bambini con il laboratorio gratuito su e tra i cereali ideato dalle operatrici di “Verso l’Agriludoteca di Comunità”. Nel frattempo, dalle 15, i giovani di Casa delle Agriculture saranno impegnati nel laboratorio delle relazioni “Miscugli e pensieri”. Alle 20:30, si ripete la tavolata conviviale “A cena con i grani alti” (info e prenotazioni: 366.5471708, anche Whatsapp). A seguire, alle 21.30, il Live ALMORAIMA: Massimiliano Almoraima all’oud, Saleem Anichini alla viola, Giovanni Ceresoli a chitarra flamenca e cajòn e Matteo Resta al basso elettrico presenteranno “Desert Songs”, il nuovo spettacolo dei paesaggi sonori orientali in cui si riconoscono differenti tasselli musicali, impressioni e suggestioni.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Letture e musica nella torre e nel frantoio ipogeo: l’alternativa ad Halloween arriva dal Salento

di

SPONGANO- Letture nell’antica lingua greca del Salento e musiche dalle contaminazioni mediterranee in due luoghi dal fascino magnetico, la Torre Matta a...

Dalla Svezia al Salento per una nuova narrazione dei luoghi

di

SALENTO- Dalla Svezia al Salento, per costruire insieme una drammaturgia partecipata attraverso laboratori diffusi, tra paesaggio e lettura. Ha avuto inizio lunedì...

La Divina Commedia incontra il rap salentino per promuovere la lettura tra i giovani

di

NEVIANO- Impresa ardua veicolare l’approccio al libro e alla lettura tra i giovani e giovanissimi. Ma chi lo ha detto che Dante...