“Unde Venis? Quo Vadis?” Al via i laboratori per donne migranti e anziani

di

RUFFANO- Di libro in libro, hanno preso il via ieri i due laboratori di lettura promossi dall’associazione Voce alle Donne a Ruffano nell’ambito di “Leggere tra due Mari“, progetto ideato da “Libera Compagnia” di Aradeo e “Amici della Biblioteca” di Tuglie con il sostegno di Fondazione CON IL SUD e Centro per il libro e la lettura e il coinvolgimento di un ampio partenariato.

Donne migranti e anziani le persone da coinvolgere in questa prima fase dell’azione progettuale “Unde Venis? Quo Vadis?” volta alla riscoperta dell’identità territoriale e, al contempo, all’inclusione soprattutto delle comunità migranti presenti nel Salento.  I laboratori portati avanti da “Voce alle Donne” si terranno con cadenza settimanale. Uno è rivolto agli anziani, in particolare alle donne, e si tiene presso la sede dell’associazione “Ettore Pasanisi” a Torre Paduli. L’altro ha come utenti le donne marocchine di Ruffano e paesi limitrofi e si svolge presso la biblioteca comunale “don Tonino Bello” di Ruffano. Per molte di queste donne si è dovuto attivare parallelamente un percorso di alfabetizzazione.

Si legge e si racconta di migrazione che è stata E-migrazione per i primi e I-mmigrazione per le seconde. “Letture, scene tratte da film, documentari – spiegano da Voce alle Donne – servono a sollecitare i ricordi e il racconto delle esperienze personali da cui trarre elementi di condivisione, per stimolare atteggiamenti di apertura verso chi oggi vive vicende simili”.

In entrambi i laboratori la partecipazione è stata viva ed ha dimostrato sensibilità e passione per il tema trattato, seppur con la manifestazione a volte di luoghi comuni ricchi di pregiudizi.

Regioni

Ti potrebbe interessare

CUNTA IL SUD- Voci dal territorio

di

Al via la campagna "CUNTA IL SUD- Voci dal territorio", nata da una rete di esperienze che formano una "comunità di pratiche", per una narrazione corale di piccole e grandi realtà che hanno deciso di “resistere al Sud” e di valorizzare il proprio territorio

Salento, 1.141 imprese culturali nella morsa del “tempo sospeso”

di

Al netto delle associazioni di volontariato che svolgono attività culturali, in provincia di Lecce sono 1.141 le imprese del comparto nella morsa del "tempo sospeso" del lockdown. Sabato 27 marzo dialogo online sulle loro forme di resistenza.

Giornata mondiale del libro, Biblioteche salentine in prima linea

di

Un'intera settimana per celebrare la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, oggi 23 aprile. La rete delle biblioteche salentine aderenti al progetto Leggere tra due mari è in prima linea.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK