Bando Ripartenze Inclusive: Cantieri Educativi dedicati ad ogni vita che cresce

di

È la volta di parlarvi del progetto Cantieri Educativi realizzato dall’Associazione Casa della Comunità Speranza Mazara del Vallo. Cantieri Educativi è stato un progetto sostenuto dalla Fondazione Comunitaria e dal crowdfunding di comunità nell’ambito del bando Ripartenze Inclusive.

I Cantieri sono stati realizzati fra aprile e maggio, con un totale di circa 120 bambini e ragazzi partecipanti. Sono stati importanti luoghi di relazionalità, attività che a carattere trasversale hanno sviluppato processi attivi di socializzazione e cittadinanza, oltre che abilità e competenze specifiche.

I Cantieri sono stati:

– Creativi.lab, sartoria e riciclo creativo. In questo laboratorio i ragazzi hanno creato manufatti originali e creativi a partire dall’utilizzo di materiali di riuso, quali pietre, stoffe, legno, vetri, cartone e cartoncino. Un laboratorio in cui non solo hanno imparato a scoprire e a valorizzare i propri talenti e la propria creatività, ma anche costruito e rafforzato legami sani di amicizia, collaborazione e fiducia. Da questo laboratorio nascerà anche uno spazio espositivo in un negozietto nel cuore della Casbah, quartiere del centro storico di Mazara.

– Professione Reporter. Coordinati da un’operatrice, i ragazzi hanno partecipato e contribuito alle fasi di preparazione e lavorazione della newsletter di Casa della Comunità Speranza. Ciò ha permesso di sviluppare la capacità di lavorare in gruppo, di ascoltare e di esprimere il proprio punto di vista.

– Ad una Sola Voce. Al Cantiere di canto hanno partecipato bambini delle scuole elementari. Le attività si sono svolte in modo creativo e divertente, permettendo ai bambini di sperimentarsi ed esprimersi.

– Street Dance. Una partecipazione così ampia, da aver svolto le attività in tre diversi turni. Il tutto realizzato nelle piazzette della Casbah che hanno preso vita a suono di musica e a movenze di street dance.

– Mazara Casbah. Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, gruppi di bambini hanno potuto allenarsi nel gioco del calcio divertendosi attraverso varie tipologie di giochi.

Ma i Cantieri non sono finiti, perché Casa della Comunità Speranza è attiva anche d’estate. Infatti, è stata programmata l’E-State a cielo aperto, una evoluzione dei Cantieri Educativi proposti per il periodo estivo: attività ludiche ed educative rivolte a bambini e ragazzi. Le attività coinvolgono 81 fra bambini e ragazzi, impegnati in laboratori sportivi, creativi e manuali. Nell’E-State a cielo aperto ogni gruppo di bambini e ragazzi prende il nome dei popoli stranieri che hanno dominato la Sicilia: Fenici, Normanni, Bizantini, Aragonesi, Angioini, Saraceni. Ciascun gruppo è guidato da un operatore, coadiuvato da volontari; invece, i laboratori sono gestiti da esperti, anche loro supportati da volontari.

Una buona prosecuzione di lavori all’Associazione Casa della Comunità Speranza e a tutti i loro operatori!

Regioni

Ti potrebbe interessare

Cantieri educativi per ogni vita che cresce

di

Laboratori di danza, canto, fotografia, sport, teatro e arte: così, l’Associazione Casa della Comunità Speranza vuole promuovere il multiculturalismo e la coesione...

Sud: accontentarsi o re-esistere?

di

Se si analizzano i dati socio-economici sul Sud o, più semplicemente, se si vive la quotidianità, accade il prevedibile: ci assale lo...

La Fondazione diventa socia di Banca Etica

di

  Il Consiglio di amministrazione della Fondazione di Comunità ha deciso di rafforzare la collaborazione con Banca Etica diventando socia della stessa....