Bando Ripartenze Inclusive: Cantieri Educativi dedicati ad ogni vita che cresce

di

È la volta di parlarvi del progetto Cantieri Educativi realizzato dall’Associazione Casa della Comunità Speranza Mazara del Vallo. Cantieri Educativi è stato un progetto sostenuto dalla Fondazione Comunitaria e dal crowdfunding di comunità nell’ambito del bando Ripartenze Inclusive.

I Cantieri sono stati realizzati fra aprile e maggio, con un totale di circa 120 bambini e ragazzi partecipanti. Sono stati importanti luoghi di relazionalità, attività che a carattere trasversale hanno sviluppato processi attivi di socializzazione e cittadinanza, oltre che abilità e competenze specifiche.

I Cantieri sono stati:

– Creativi.lab, sartoria e riciclo creativo. In questo laboratorio i ragazzi hanno creato manufatti originali e creativi a partire dall’utilizzo di materiali di riuso, quali pietre, stoffe, legno, vetri, cartone e cartoncino. Un laboratorio in cui non solo hanno imparato a scoprire e a valorizzare i propri talenti e la propria creatività, ma anche costruito e rafforzato legami sani di amicizia, collaborazione e fiducia. Da questo laboratorio nascerà anche uno spazio espositivo in un negozietto nel cuore della Casbah, quartiere del centro storico di Mazara.

– Professione Reporter. Coordinati da un’operatrice, i ragazzi hanno partecipato e contribuito alle fasi di preparazione e lavorazione della newsletter di Casa della Comunità Speranza. Ciò ha permesso di sviluppare la capacità di lavorare in gruppo, di ascoltare e di esprimere il proprio punto di vista.

– Ad una Sola Voce. Al Cantiere di canto hanno partecipato bambini delle scuole elementari. Le attività si sono svolte in modo creativo e divertente, permettendo ai bambini di sperimentarsi ed esprimersi.

– Street Dance. Una partecipazione così ampia, da aver svolto le attività in tre diversi turni. Il tutto realizzato nelle piazzette della Casbah che hanno preso vita a suono di musica e a movenze di street dance.

– Mazara Casbah. Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, gruppi di bambini hanno potuto allenarsi nel gioco del calcio divertendosi attraverso varie tipologie di giochi.

Ma i Cantieri non sono finiti, perché Casa della Comunità Speranza è attiva anche d’estate. Infatti, è stata programmata l’E-State a cielo aperto, una evoluzione dei Cantieri Educativi proposti per il periodo estivo: attività ludiche ed educative rivolte a bambini e ragazzi. Le attività coinvolgono 81 fra bambini e ragazzi, impegnati in laboratori sportivi, creativi e manuali. Nell’E-State a cielo aperto ogni gruppo di bambini e ragazzi prende il nome dei popoli stranieri che hanno dominato la Sicilia: Fenici, Normanni, Bizantini, Aragonesi, Angioini, Saraceni. Ciascun gruppo è guidato da un operatore, coadiuvato da volontari; invece, i laboratori sono gestiti da esperti, anche loro supportati da volontari.

Una buona prosecuzione di lavori all’Associazione Casa della Comunità Speranza e a tutti i loro operatori!

Regioni

Ti potrebbe interessare

Bando “Ripartenze Inclusive”: campagne di crowdfunding concluse con successo

di

Il 28 febbraio si sono concluse le campagne di crowdfunding avviate su For Funding a supporto dei sei progetti selezionati nel bando della...

Imprenditori con la comunità

di

La rilevanza civile dell’azione imprenditoriale è sotto gli occhi di tutti. Il buon imprenditore è colui che si prende cura della sua impresa...

Affrontare le sfide insieme: Bilancio Sociale 2020

di

La memoria sostiene e rilancia nel tempo ogni declinazione del verbo “generare”.Ognuno di noi, facendo appello alla memoria delle persone più care,...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK