Maruggio, presentato il progetto “Buona Vita Organizzata”

di

 

“Buona Vita Organizzata” è il nome del progetto, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD, presentato nella sala consiliare “Vanni Longo” del Comune di Maruggio. Si tratta di una iniziativa che interviene in ben tre comuni della provincia di Taranto (Avetrana, Maruggio e Torricella) e ha come obiettivo quello di contrastare il fenomeno della devianza minorile realizzando un modello di ascolto e partecipazione dei giovani e favorendo, allo stesso tempo, l’autoimprenditorialità. Alla conferenza stampa di presentazione, tenutasi in forma ristretta e nel rispetto delle norme anti-Covid, hanno preso parte il governatore della Misericordia di Maruggio, Francesco Destratis, il responsabile del progetto nonché giudice onorario del Tribunale dei Minorenni di Taranto, Gianpaolo Pisconti e il sindaco di Maruggio, Alfredo Longo.

Un vero e proprio piano di inclusione sociale e cittadinanza attiva che vede come protagonista principale la Confraternita Misericordia di Maruggio e ben 11 partner tra scuole e associazioni. Nello specifico il progetto coinvolgerà le seguenti realtà: A.T. Pro Loco Manduria, Asd-Aps Maruggio Social Sport, Associazione di Promozione Sociale “Play Your Place” Ets, Associazione di Volontariato P.A. Avetrana Soccorso, Fondazione Vanni Longo Onlus, Istituto Comprensivo Statale “Del Bene”, Istituto Comprensivo Statale “Mario Morleo”, Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Mediterraneo, Mediterraneo Società Cooperativa Sociale Onlus, Radici Future Produzioni Soc. Coop..

Siamo davvero soddisfatti dell’avvio di questa iniziativa – ha commentato il responsabile del progetto, Gianpaolo Pisconti. “La nostra idea si fonda su un percorso bidirezionale di costruzione di comunità e di prevenzione ai fenomeni di devianza che potrebbero nascere dai contesti di isolamento giovanile. Infatti, saranno avviate numerose attività di aggregazione in diversi ambiti: cultura, sport, teatro, percorsi educativi e formativi e momenti ludici per i più piccoli. Metteremo in campo delle azioni traversali di prevenzione e promozione di corretti stili di vita con azioni mirate al sostegno di processi identitari e di cittadinanza attiva. Un grazie alla Fondazione CON IL SUD per il sostegno e, ovviamente, un ringraziamento anche a tutti i partner coinvolti”.

L’obiettivo principale è quello di sviluppare le risorse di solidarietà delle comunità interessate attraverso l’attivazione di borse lavoro e il coinvolgimento di 40 volontari che daranno vita ad una organizzazione giovanile per la creazione di eventi culturali, sportivi, gastronomici e festival a tema. Le attività e i laboratori previsti saranno itineranti grazie alla “Unità Mobile di Cittadinanza Attiva”, ossia a un’ambulanza destinata esclusivamente al progetto.

 

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK