Giornata Mondiale della Terra: l’amore per il nostro pianeta passa attraverso i libri

di

Si celebra oggi, 22 aprile, la Giornata Mondiale della Terra (Earth Day), un evento di portata internazionale capace di coinvolgere circa un miliardo di persone.

Si tratta, infatti, di una preziosa occasione di riflessione e mobilitazione per la sostenibilità ambientale e la salvaguardia del nostro pianeta. Meditare per poi agire, nel nome del bene comune, è possibile e noi vi invitiamo a farlo partendo dalla lettura di libri preziosi, ricchi di consigli, riflessioni e stimoli.

Partiamo dai libri per i bambini: esiste una grande varietà di testi dedicati ai temi della natura e della salvaguardia ambientale indirizzati ai più piccoli. Educare al rispetto per l’ambiente è fondamentale a qualsiasi età e non è mai troppo presto per cominciare. Eccovi alcuni consigli per la lettura:

100 cose da sapere sul pianeta terra”, edito da Usborne Publishing: è una sorta di mini enciclopedia della natura e spazia su differenti temi, dalla geologia alla meteorologia, solo per citarne alcuni. Accompagna i bambini nella scoperta dei fenomeni naturali toccando aspetti molto curiosi. È un libro ricchissimo di informazioni, dati e curiosità sul pianeta Terra, presentati con efficaci e immediate infografiche.

Il super libro della natura” di Editoriale Scienza, al quale hanno lavorato diversi autori ed illustratori per offrire una panoramica sul mondo della natura e tutte le sue declinazioni. Un testo che invita i bambini a godersi le meraviglie della natura e a conoscerle sempre meglio, attraverso attività e tantissimi esperimenti.

Uffa che caldo – Come sarà il clima del futuro? E come possiamo limitare i danni?” di Luca Mercalli, edito da Mondadori Electa: la Terra si sta surriscaldando a causa delle nostre azioni quotidiane errate, spreco di risorse naturali, iperconsumo di energia fossile, inquinamento ambientale. Questo libro ci aiuta a riflettere su come produrre meno rifiuti, utilizzare energie rinnovabili e ridurre consumi e sprechi.

L’albero” di Iela Mari, edito da Babalibri: si tratta quasi di un silent book, caratterizzato da moltissimi acquerelli e testi, capaci di raccontare l’albero attraverso una storia semplice, essenziale e comprensibile fin dalla più tenera età.

Perché il paese ha la febbre? E tante altre domande sul clima”, di Federico Taddia e Elisa Palazzi: le domande curiose e impertinenti di Federico Taddia trovano una risposta grazie a Elisa Palazzi. Un libro sotto forma di intervista, che apre alla voglia di riflessione e all’importanza di porsi sempre nuove domande.

Un altro albo con bellissime illustrazioni è “Ciao ciao petrolio” di Harriet Russell, edito da Corraini. Il libro racconta alcuni momenti dell’epopea degli idrocarburi ed esorta i lettori e la società a diminuire sempre più l’utilizzo degli stessi a favore delle energie rinnovabili.

Ma non solo libri per bambini, la lettura è un piacere per tutte le età e può aiutarci ad accrescere le nostre consapevolezze rispetto al mondo che ci circonda.
Nella libreria degli adulti non può mancare “La nostra casa è in fiamme” di Greta Thunberg: si tratta della biografia di Greta, della storia della sua famiglia e rappresenta, soprattutto, la presa di coscienza di come sia urgente agire ora per salvare il nostro pianeta. È il «grido d’aiuto» di una ragazzina che, dopo aver coinvolto nella sua battaglia la propria famiglia, convincendola a cambiare vita, sta cercando anche di convincere il mondo intero.

Un’altra biografia, un’altra storia di vita dai toni particolari: parliamo di “Heida”, bestseller che ci racconta di Heiða Ásgeirsdóttir, un vero e proprio simbolo dell’indipendenza femminista ed ecologista.  Ex modella, l’islandese Heiða a vent’anni ha scelto di abbondare le passerelle di New York per tornare a casa e occuparsi della fattoria di famiglia. Oggi vive in un’area inospitale, nota come “la fine del mondo”, dove quotidianamente si occupa del gregge e dei terreni, senza preoccuparsi di svolgere un lavoro considerato “cosa da uomini”. Non solo, Heiða si è fatta portavoce di una battaglia: impedire la costruzione di una centrale idroelettrica nella sua terra. Sacrificio, riscatto, capacità di reinventarsi e legame con le proprie “radici”: sono i tanti temi e valori che questo libro, scritto da Steinunn Sigurðardóttir, affronta con maestria.

L’uomo e la farfalla: 6 domande su cui riflettere per comprendere i cambiamenti climatici” di Filippo Gordi, edito da Franco Angeli, ci spiega in maniera semplice ed esauriente, sulla base dei risultati della ricerca scientifica più avanzata, cosa possiamo fare per evitare la “crisi climatica”. Le azioni di ognuno di noi hanno un valore enorme per la salute della nostra amata Terra.

Possiamo salvare il mondo, prima di cena. Perché il clima siamo noi”, edito da Guanda, è un libro in cui dimensione privata e dimensione pubblica si incrociano. Jonathan Safran Foer, romanziere d’eccellenza, mette in luce come la “crisi climatica” sia anche “crisi della nostra capacità di credere”. Si tratta di un problema ambientale, che mette le sue radici nella crisi della società e nell’ascesa di valori come la ricchezza e il “sogno americano”, fatto di benessere e successo.
Senza elevarsi mai al di sopra del lettore, l’autore parla, con dati scientifici alla mano, in maniera empatica puntando a mente e cuore di chi legge questo testo.

Dai banchi dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” a quelli di Oxford, il docente di Filosofia ed Etica dell’informazione Luciano Floridi sofferma la propria attenzione, e quella dei suoi lettori, sul legame tra politica e ambiente “Il Verde e il Blu. Idee ingenue per migliorare la politica” (edito da Raffaello Cortina) vuole indirizzare la politica verso un approccio più green e attuale, con una visione ambientalistica e altruistica della vita. Floridi spiega che, in una società matura dell’informazione come l’Italia contemporanea, il progetto umano deve essere etico, unire politiche verdi (economia green, circolare e dello share) e politiche blu (economia digitale e dell’informazione) e favorire un modo di vivere insieme centrato sulla qualità delle relazioni e dei processi, anziché sul consumo e sulle cose.

Effetti Farfalla. 5 Scelte Di Felicità Per Salvare Il Pianeta”, di Mastrojeni Grammenos ed edito da Chiarelettere, punta l’attenzione su cinque scelte individuali che, se fatte consapevolmente, possono rendere il sistema in cui viviamo più sostenibile, felice ed equo. Come mangio? Come mi vesto? Come mi muovo? Cosa butto? Come spendo?: questi gli interrogativi che ognuno di noi dovrebbe porsi al fine di migliorare il nostro stile di vita e di come questo sia concatenato, attraverso un imprescindibile nesso di causa- effetto, alla salute dell’ambiente.

Perché dare una mano alla Terra si deve e si può fare e un libro può essere un prezioso alleato in questa mission, in particolare se realizzato con carta riciclata!

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

2021: tutte le date importanti per i lettori

di

Il 2021 è e deve essere l’anno della rinascita, dei nuovi inizi ed è un anno speciale anche dal punto di vista...

“Tracce Comunitarie”: al via le adesioni per raccontare la cultura locale

di

Al via la prima fase di “Tracce Comunitarie”, progetto che mette assieme libri, voci e storie locali. Biblio.Te.Cum si arricchisce grazie a...

Leggere di più: i dieci consigli di Biblio.Te.Cum

di

Un nuovo anno rappresenta sempre un nuovo inizio e il momento propizio per mettere in pratica i buoni propositi. Tra questi non...