Alla scoperta del territorio: “Festa dell’Albero” nel #benecomune del quartiere Parco degli Aranci

di

“Gli alberi ci danno due degli elementi più cruciali per la nostra sopravvivenza: ossigeno e libri!” (Whitney Brown)

In occasione della Festa dell’Albero, venerdì 19 novembre è partito un nuovo viaggio #allascopertadelterritorio, che ci accompagnerà in un percorso lungo 3 settimane.
Col Comitato parco degli aranci, che gestisce la Villa S.M. delle Beatitudini #benecomune della nostra città, siamo andati alla scoperta degli alberi e degli arbusti della Villa, in compagnia della 3A dell’I.c. Don Milani e della 1A dell’I.c. Vanvitelli. La Villa è infatti uno dei giardini pubblici gestiti tramite Patto di Collaborazione tra il Comitato Parco degli Aranci e il Comune di Caserta. E’ un ampio giardino gestito dai cittadini dal 2019, dopo anni di abbandono e degrado.

Tiglio, albicocco, leccio, falso pepe, cipresso, malaleuca canina…ogni specie del giardino del quartiere “Parco degli Aranci” ha una storia da raccontarci. 

Per questo, durante le 3 settimane del nostro percorso dedicato alla Festa dell’Albero, andremo anzitutto a conoscere ed approfondire le numerose specie presenti in Villa. Nome comune, nome scientifico, origini, usi, caratteristiche delle foglie, dei fiori e dei frutti, aneddoti e curiosità.

Dopo questa prima fase di conoscenza ed approfondimento, passeremo alla realizzazione di cartelloni informativi e di una “Carta di Identità” per ogni albero della Villa.

La Carta di Identià sarà cartacea ma conterrà anche un Qr Code col quale sarà possibile accedere a contenuti multimediali, audiolibri, rubriche di letture ad alta voce e in lingua dei segni, miti greci, canzoni, poesie, libri inerenti le varie specie presenti.

Il nostro percorso di educazione ambientale e di promozione della lettura si concluderà venerdì 3 dicembre, ma più che una conclusione, sarà l’inizio di tanti piccoli viaggi. I cittadini che frequenteranno la Villa potranno, infatti, non solo conoscere gli alberi e gli arbusti presenti ma anche, attraverso i Qr Code, viaggiare tra storie e libri. Libri che si potranno poi ulteriormente approfondire recandosi presso la Biblioteca A. Ruggiero di Caserta, attingendo al Fondo librario “Biblioteca Bene Comune” presto disponibile. 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

A Carnevale apriamo nuovi beni comuni!

di

Riaprire un giardino pubblico chiuso da 10 anni: non c’è modo migliore per festeggiare il Carnevale! La rete Biblioteca Bene Comune festeggia...

Laboratorio di incisione in Biblioteca!

di

Laboratorio di incisione in Biblioteca: una bellissima esperienza! Incidere è tracciare un solco ed è ciò che proviamo a fare vivendo la...

Perché parlare di “Bene Comune”? Da Villa Giaquinto ai patti di collaborazione, dai parchi urbani alla biblioteca.

di

Provare a datare la nascita dei beni comuni casertani è pressocché impossibile per due ordini di ragioni: il primo è che esperienze...