Evento: Concerto di Musica e Pace a Castiglione Cosentino

di

Concerto di Musica e Pace
Domani 1 agosto alle ore 21 in Piazza della Concordia a Castiglione Cosentino si terrà un concerto ed un dibattito su “Musica e pace”.
A cosa serve ritrovarci per la pace?
Tanto la pace si allontana sempre di più dall’orizzonte di questo mondo.
A cosa serve l’appuntamento di domani alle ore 21,15 nella piazza della Concordia?
Tanto il giorno dopo tutto sarà uguale.
Il motivo è sempre lo stesso: sollecitare le coscienze di tutti affinché scoprano l’aspirazione alla pace bene primario per la umanità e di conseguenza per la nostra comunità.
Educarci ed educare alla pace come stile di vita personale e comunitario a quante persone possibili; educarci tutti e sempre alla pace, specialmente nelle epoche in cui pare impossibile realizzarla. Perché abbiamo il dovere di cercarla, prepararla, desiderarla.
Mi auguro che domani saremo in tanti [adulti e giovani] per ripartire con un impegno motivato: l’odio non fermerà la pace!
Ripartiamo da un piccolo Paese con il crederci insieme.
Non c’è il tutto ora ed il subito quando si tratta della pace, ma c’è un camminare attraverso complesse scelte quotidiane, personali o anche comuni che, poi, investono l’intera comunità.
Ci sarà un modo curioso di sollecitare e invocare la pace: le note musicali della banda di Dipignano, composta da tanti giovani.
La storia ci dice che anche la musica può lottare per la pace.
Ci saranno pure le testimonianze di Salvatore Lappano e Renato Caforio a stimolare la serata che immagino di svago ma soprattutto di impegno. Una serata che vogliamo dedicare a tutte le famiglie ucraine che sono dovute scappare dalla loro terra.
Non mancate.
Buona domenica e a domani.

Regioni

Ti potrebbe interessare

“NON SONO UN MURALES – SEGNI DI COMUNITA’” 1 OTTOBRE ORE 18 CERIMONIA DI INAUGURAZIONE A CASTIGLIONE COSENTINO

di

Il Centro di Solidarietà Il Delfino e il Comune di Castiglione Cosentino, con il progetto di housing sociale A.R.C.A. sostenuto da Fondazione CON IL SUD, partecipano all’iniziativa "Non sono un murales - Segni di Comunità", evento promosso da Acri in occasione della nona Giornata europea delle fondazioni. Castiglione Cosentino si aggiunge alle 120 città italiane coinvolte nel progetto che realizzeranno un’opera d’arte corale mettendo a disposizione uno spazio pubblico ben visibile a chiunque si rechi nel centro storico del paese. Un gruppo di ragazzi di Castiglione Cosentino insieme ai beneficiari del progetto A.R.C.A., guidati dallo street artist Amaele Serino, realizzeranno un grande murale sulle mura di una costruzione ubicata all'ingresso del centro storico.

“Non sono un murales – Segni di comunità” – Svelata l’opera a Castigione Cosentino

di

E' stata svelata l'opera "Non sono un Murales" a Castiglione Cosentino con un evento di inaugurazione alla presenza del Sindaco salvatore Magarò, del Presidente del Centro di Solidarietà Il Delfino Renato Caforio e dell'artitsa Amaele Serino.

A.R.C.A.: Il network si arricchisce

di

Il progetto A.R.C.A. (Azioni di Recupero Comunitario del Disagio Abitativo), sostenuto da Fondazione Con il Sud, desta interesse e incontra il favore di enti pubblici e privati del territorio di Cosenza.