I CALABRESI ALL’ASSEMBLEA COSTITUENTE 1946-1948

di

In occasione di “Lib(e)riamoci in Città. Letture per crescere insieme”, non perdete la presentazione del libro I calabresi all’Assemblea Costituente 1946-1948 a cura di Vittorio Cappelli e Paolo Palma – Editore Rubbettino.

La presentazione si terrà domenica 20 marzo presso la biblioteca “F. Pometti” di Corigliano Paese alle ore 17:30. L’iniziativa rientra all’interno dell’evento “Lib(e)riamoci in Città. Letture per crescere insieme” pensato e fortemente voluto dall’Assessorato alla Cultura, guidato da Alessia Alboresi.

Il ruolo dei calabresi nella Costituzione

Il 2 Giugno 1946 gli italiani  scelsero la Repubblica come forma di governo dell’Italia democratica ed elessero anche i deputati all’Assemblea Costituente che avrebbe materialmente scritto la Costituzione.

In quella Assemblea, i cui lavori durarono fino alle elezioni del 1948, la Calabria era rappresentata da un significativo gruppo di deputati, ciascuno dei quali diede il suo contributo alla nascita della Costituzione e del nuovo stato democratico.

Dopo una accesa campagna elettorale, che rappresentò per la nazione la ripresa della vita democratica, la Calabria elesse all’Assemblea Costituente i suoi deputati, provenienti dalle varie zone del territorio regionale ed espressione di quasi tutto l’arco politico. Fra questi ricordiamo i coriglianesi Costantino Mortati e Vincenzo Tieri.

Problematiche affrontante in Parlamento

I Costituenti portarono nell’aula parlamentare i problemi più disparati, dai conflitti agrari nel catanzarese alla situazione alimentare in provincia di Reggio, dalle agitazioni provocate nel cosentino e le mancanze di pane e farina. Già attuali le carenze sanitarie riscontrabili in più luoghi della regione e ancora i disagi nei trasporti, la situazione dell’edilizia scolastica e gli scontri politici tra fazioni contrapposte che nella regione fecero registrare spiacevoli fatti di cronaca.

Quale sia stato il contributo dei deputati calabresi viene evidenziato nel recente volume I calabresi all’Assemblea Costituente 1946-1948”, realizzato dall’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (ICSAIC), operante a Cosenza dal 1983 e attualmente con sede presso la Biblioteca “Tarantelli” dell’Unical.

Il volume è stato curato da Paolo Palma e Vittorio Cappelli, rispettivamente presidente e direttore scientifico dell’Istituto, e edito da Rubettino.
La pubblicazione è costituita da due parti: la prima raccoglie le biografie dei 24 costituenti calabresi mentre la seconda parte, di stampo documentario, propone una antologia degli atti parlamentari riguardanti la Calabria prodotti in quel biennio.

Cappelli e Palma hanno coordinato un gruppo di studiosi, docenti universitari e soci dell’Istituto per ricostruire la biografia di uno o più Costituenti, alcuni dei quali già oggetto di studi e pubblicazioni.

Per tale occasione la Biblioteca Pometti propone dei testi  interessanti riguardanti i due costituenti  che hanno rappresentato la Città di Corigliano: Vincenzo Tieri  e Costantino Mortati.

                             

Regioni

Ti potrebbe interessare

A NATALE DONA UN LIBRO

di

A Natale dona un libro per permettere a tutti e tutte di viaggiare in un mare di pagine, avventure e cultura! A...

#21 LA VIGILIA DI NATALE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE

di

Nella stiva della nave abbiamo trovato un'amica navigatrice, la libraia Katia de Il CercaStorie persa nei suoi pensieri: "Ma cosa ci farà mai Babbo natale con il Cappellaio Matto??? E la Regina di Cuori vuole tagliargli la testa!!!"

Festival del Libro II edizione

di

Nell’ambito del progetto “Ancora di parole: un porto aperto alle culture!” sostenuto da Fondazione CON IL SUD e il Centro per il...