Posada brucia ancora: ennesimo incendio che riapre ferite non ancora sanate

di

Anche quest’anno scriviamo una brutta pagina della nostra storia, la Sardegna è stata devastata dal fuoco, con 42 incendi che tra domenica e lunedì hanno interessato quasi tutto il territorio regionale.

Uno di roghi più devastanti ha investito i territorio di Posada e Siniscola domenica 6 agosto. La zona più colpita è stata la borgata di Monte Longu dove le fiamme hanno devastato abitazioni, aziende agricole capannoni e portato all’evacuazione 1600 persone.
Il fuoco ha inoltre investito il potabilizzatore di Posada lasciando senza acqua potabile, per oltre 24 ore, tra le 12mila e le 14mila persone, residenti e turisti.

La prevenzione degli incendi boschivi è uno dei principali temi del progetto Acqua e fuoco. Dalle cicatrici del passato la mappa per un futuro al riparo dai rischi nel parco di Tepilora’, con il sostegno della Fondazione con il Sud (qui la scheda), che è attivo proprio sul territorio di Posada, e, sempre a Posada, Legambiente Sardegna ha appena attivato un nuovo progetto finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna in collaborazione con il Ceas e coordinato da Forestas, per ribadire ancora una volta, che la chiave per prevenire incendi e dissesto idrogeologico è l’educazione. Solo mettendo l’azione educativa al centro dei nostri progetti riusciremo a prevenire altri disastri. La vera prevenzione si deve far costruendo cultura.

Abbiamo bisogno di creare una cultura diffusa, e lavorare nei territori per far crescere la consapevolezza che gli incendi, che nella maggior parte dei casi sono dolosi, recano un danno a tutti. Una perdita in termini ecologici, per tutti gli ecosistemi distrutti; economici, per i flussi turistici persi; e collettivi, per il paesaggio irrimediabilmente compromesso.

Le immagini del territorio devastato dal fuoco

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Buon compleanno, Tepilora! Il Parco naturale regionale compie sette anni

di

Il Parco naturale regionale di Tepilora compie sette anni. Il Parco è nato con una legge istitutiva regionale nel 2014 ed è...

Incendi e alluvioni: dai rischi il collante per una comunità consapevole

di

Piogge intense che strappano la terra e spazzano via il fronte delle dune, torrenti che portano via tutto. Oppure – ancora –...

Camminare in montagna tra vecchie e nuove raccomandazioni

di

Camminare di nuovo all’aperto, in mezzo della natura, raggiungere luoghi solitari e rinfrancare lo spirito provato da due mesi di dure restrizioni...