Buon compleanno, Tepilora! Il Parco naturale regionale compie sette anni

di

Il Parco naturale regionale di Tepilora compie sette anni. Il Parco è nato con una legge istitutiva regionale nel 2014 ed è frutto di un lavoro costante venuto dal basso; partito, e animato, dalle comunità e dalle amministrazioni dei quattro comuni del Nuorese (Posada, Torpè, Lodè e Bitti). Qui, in un territorio fragile, tra le dune sul mare e le vette dell’interno, è attivo il progetto di consapevolezza e mitigazione del rischio idrogeologico sostenuto dalla Fondazione con il sud. La sua importante è ancor più strategica alla luce dell’alluvione dello scorso anno e degli incendi di qualche mese fa.

Qui la scheda e la presentazione di Acqua e fuoco. Dalle cicatrici del passato la mappa per un futuro al riparo dai rischi nel parco di Tepilora.

Un parco dunque giovane che sta si sta affermando nella tutela e promozione del territorio. Questo il messaggio sui social dello staff: “C’è ancora tanto da fare, ma le energie e le idee per fortuna non mancano”. Sotto, qualche scatto delle aree interne, a cura del Ceas, Casa delle Dame, di Posada.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Giornata mondiale delle zone umide: il concorso social per stagni e lagune

di

C’è anche l’ultimo nato lo scorso anno: la foce del Rio Posada (nel Nuorese, costa nord ovest) tra i  57 siti designati...

A Lodè via i detriti dell’alluvione: così il territorio fragile può di nuovo respirare

di

Tronchi d’albero, reti metalliche, pezzi di costruzioni e rifiuti trascinati dalla furia della corrente e rimasti lì, a ostruire il passaggio naturale...