Gli scout si riprendono il parco Tepilora: ecco la Giornata “al riparo dai rischi”

di

Il prossimo fine settima, domenica 17 gennaio, sarà la Giornata del parco “al riparo dai rischi”. Nel parco regionale di Tepilora, nel Nuorese, si terrà l’iniziativa organizzata dal gruppo scout di Posada per sensibilizzare i piccoli abitanti e le loro famiglie attorno al concetto di prevenzione dal rischio idrogeologico in un territorio particolarmente fragile. Poco più di un mese fa, il 29 novembre, Bitti – uno dei paesi della zona – è stato duramente colpito da un’alluvione: tre vittime e danni milionari (leggi qui).

La giornata rientra nell’ambito del progetto Acqua e fuoco. Dalle cicatrici del passato la mappa per un futuro al riparo dai rischi nel Parco di Tepilora, realizzato con il sostegno della Fondazione con il sud (qui la scheda).

Locandina della Giornata del parco

Il programma. L’appuntamento per l’escursione lungo il rio Posada a bordo dei kayak (nel rispetto delle attuali norme anti-Covid) è alle 10.00 (località Sa Costera, nella sede provinciale della Federazione canoa e kayak). Il gruppo, al massimo di 25 bambini tra gli otto e dieci anni, potrà godere della mattina all’aria aperta fino alle 13.00, ora in scatta la pausa pranzo. Alle 14.00 tutti pronti ad Orvile per l’osservazione naturalistica e le attività in campo. Alle 16.30, infine, i saluti e la chiusura. Il costo per i partecipanti è di 10 euro, per info e dettagli si possono contattare Alan (339 6927817) e Giusy (347 6660171). AcquaFuoco_GiornataParchi_Locandina_170120_leg

Foto di repertorio. Credit: Angelo Sottocosta

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Due giornate (e una notte) a Tepilora… L’escursione scout ‘al riparo dai rischi’

di

Due giornate a bordo dell’area umida di Posada, fin sulla punta di Filiacoro – a Torpè – tra osservazioni naturalistiche, focus sul...

Dopo il fuoco, a Orvile arriva ‘la cura’: nuovi pini e staccionate di protezione

di

Poco più a nord del rio Posada c’è una pineta da preservare, e curare. Siamo in Sardegna, costa nord orientale tra Posada...

Re-agisco a Lodè e Torpè: nei territori feriti (e ripuliti) gli alberi dei ragazzi

di

Aria aperta, mani nelle terra e orecchie tese ad ascoltare la storia di un un territorio fragile, da tutelare e valorizzare. Da...