Monitoraggio fauna

di

🔎 Monitoraggio della fauna

Il foto-trappolaggio in corso nell’ambito del progetto è occasione per i ricercatori di approfondire sempre più la conoscenza della Dormiente, della sua fauna, degli habitat e dei suoi paesaggi. Conoscenza che non nasce solo dalle immagini acquisite dalle foto-trappole ma anche e molto dalle osservazioni che si fanno mentre si cammina per raggiungere i siti per l’installazione dei dispostivi o mentre si predispone la stazione di foto-trappolaggio.

🐛 Solcando le sterrate e i sentieri della Dormiente o attraversando i boschi che la rivestono, capita così di imbattersi in un insettivoro come la crocidura (Crocidura suaveolens), rinvenendone un esemplare morto, forse predato, o di osservare insetti coleotteri saproxilici come il lucanide Platycerus caraboides, parte di una entomofauna indicatrice dello stato di maturità ed integrità dei boschi.

In ottobre i boschi erano inoltre pieni di coleotteri Scarabeidi Geotrupini legati allo sterco delle vacche e pertanto molto abbondanti. In un’altra occasione siamo stati attratti da un grosso bruco, molto appariscente e di colore giallo-verdino con un ciuffo di setole rosse all’estremità posteriore. È il bruco di un lepidottero notturno, la falena Calliteara pudibunda che al contrario del bruco è molto “discreta” e di colore grigio-biancastro.

📹 [Foto di Manlio Marcelli e Romina Fusillo di Lutria sas]

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK