Mabasta: il progetto dei giovani contro il bullismo partecipa al percorso In-Commuity

di

Mabasta – Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti è un progetto dell’Istituto Superiore O.G. Costa di Lecce nato per combattere il bullismo e il cyberbullismo nelle scuole. È una delle tre realtà del Terzo Settore selezionate per partecipare a In-Community, il percorso di accelerazione curato da The Qube all’interno di Pro Officine Mezzogiorno, progetto di rigenerazione e innovazione sociale sostenuto da Fondazione CON IL SUD e Italiacamp.

Come nasce Mabasta?

Mabasta nasce il 7 febbraio 2016 dopo che la 1°A AFM del Ist. superiore “O.G. Costa” di Lecce venne a conoscenza di una 12enne di Pordenone che tentò il suicidio a causa di atti di bullismo da parte dei suoi compagni di classe. I ragazzi 14enni di Lecce, non capendo come fosse possibile che ci fossero ragazzi in grado di insultare, picchiare e deridere altri coetanei al tal punto da spingerli al suicidio, decisero di fare qualcosa di concreto per dire ma basta  a questa piaga sociale.

Ci sono molti personaggi famosi e testimonial che hanno sposato il vostro progetto. Volete raccontarci di qualcuno che vi ha stupito particolarmente?

Dal 2016 ad oggi abbiamo avuto modo di incontrare molti grandi personaggi come: Papa Francesco, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, vari ministri. Anche persone del mondo dello spettacolo come: Roberto Mancini, Sangiovanni, Amadeus, Carlo Conti, Maria De Filippi e tanti altri, ma l’incontro che più ci ha segnato è stato quello con Tom Holland che non solo ci ha invitato a Roma alla presentazione del film “Spider-Man Homecoming” ma ci disse una cosa per noi molto importante: “Siete degli eroi”. Questa frase non era riferita solo a noi di Mabasta ma a tutti i ragazzi che, anche grazie al nostro aiuto, fanno qualcosa di concreto per aiutare chi è in difficoltà riuscendo anche semplicemente con poche parole a far capire alla vittima che non è sola.

Quali sono le ultime iniziative che avete messo in campo?

Dal 2018 abbiamo ideato il “Modello Mabasta”, 6 semplici, innovative ed efficaci azioni per permettere a qualsiasi ragazzo e ragazza d’Italia di poter prevenire, contrastare e “debullizzarela propria classe da ogni forma di bullismo e cyberbullismo. Per farlo creiamo sempre nuove collaborazioni e progetti, l’ultimo con Citroen e Skuola.Net: “RispettAMI” ha visto coinvolte 20 classi del biennio di 2 scuole, una a Gragnano e una a Roma. Adesso stiamo prevedendo un’ulteriore tappa a Novara. Ovviamente poi ci sono altri progetti in parallelo che vedono coinvolte tantissime classi in tutt’Italia, circa 40mila studenti e studentesse.

Quali sono le innovazione che potrebbero aiutare maggiormente il vostro lavoro?

Trovare un modo per poter raggiungere quante più classi possibili mantenendo sempre l’efficacia che si ha quando si parla con i ragazzi in presenza.

Raccontateci del vostro Team.

Ad oggi Mabasta è formato dal team leader e fondatore Mirko Cazzato che da quando si è diplomato si dedica h24 al progetto cercando sempre nuove opportunità per portare il Modello Mabasta in quante più scuole possibili. Ovviamente è supportato da un team che attualmente è composto da 28 ragazzi e ragazze dai 14 ai 17 anni che ogni mattina vanno nelle classi delle scuole Italiane per parlare ai ragazzi e far adottare il “Modello”.

Come pensate che il percorso IN-Community possa migliorare la vostra attività? 

Siamo fortemente convinti che un occhio esperto ed esterno possa migliorare alcune lacune del Movimento, come ad esempio il mantenimento, miglioramento e ampliamento della nostra rete nazionale di scuole.

Come immaginate il futuro di Mabasta?

Speriamo che Mabasta presto abbia la forza di avere un quartier generale in ogni regione d’Italia per poter essere ancora più presenti e rapidi nell’aiutare chi è in difficoltà e nell’incontrare sempre nuovi ragazzi che possono e  fare!

Pro Officine Mezzogiorno è sostenuto da Fondazione CON IL SUD e Italiacamp e sviluppato insieme a The Qube, Comune di Lecce e l’Istituto Galieli Costa Scarambone.

Regioni

Ti potrebbe interessare

InCommunity al via la call per l’edizione 2022-2023

di

Durante il Demo Day di venerdì primo luglio è stata lanciata la call per partecipare alla seconda edizione di InCommunity, il percorso...

IN-COMMUNITY: al via il percorso di accelerazione di Pro Officine Mezzogiorno

di

Nella giornata di lunedì 10 gennaio, presso Officine Cantelmo, ha preso il via IN-COMMUNITY, il percorso di accelerazione sviluppato da The Qube...

A Lecce competenze per space economy e terzo settore

di

Ha preso il via a Lecce Pro Officine Mezzogiorno, un progetto triennale di inclusione e rigenerazione sociale che offre ai più giovani...