L’olio di Terra Aut sbarca a Parigi. Tra i prodotti selezionati dal ristorante etico “Les Zigs”

di

«Questo sole è quello della Puglia. Questo olio è quello della cooperativa sociale Altereco selezionata da Les Zigs. Un buon piatto è fatto con buoni prodotti. Una socca senza un buon olio d’oliva è una torta povera e insipida. La nostra ricetta di socca utilizza questo olio d’oliva biologico pugliese, nel sud Italia. Ma non un qualsiasi olio d’oliva. Questo raro olio biologico, bellissimo nel colore, bellissimo nel gusto e… nell’anima. Canta le parole di Laurent Gaudé. Perché i membri della cooperativa sociale Altereco combattono tutto l’anno per offrire prodotti di alta qualità e soprattutto per garantire etica e rispetto tanto per la terra quanto per gli uomini».

L’olio di Terra Aut è sbarcato a Parigi, in Francia. E non in un posto qualsiasi, ma presso Lez Zigs, l’importante ristorante etico della capitale che pone particolare attenzione ai prodotti di qualità che mettono al centro le materie prime utilizzate e le persone. Per questo, per Vincenzo Pugliese e tutti coloro che sono impegnati nelle attività di raccolta e produzione sui terreni di Terra Aut confiscati alla criminalità organizzata, la presenza dell’olio Terra Aut nel locale rappresenta un traguardo importante. «A volte capitano cose straordinarie che ci danno la dimensione del lavoro e delle relazioni che costruiamo giorno dopo giorno – scrive sulla sua pagina facebook la cooperativa sociale Altereco – . Un traguardo che riempie d’orgoglio è vedere l’olio di Terra Aut sbarcare a Parigi, in un ristorante etico della capitale dove l’attenzione per le materie prime ma soprattutto per le persone è al primo posto e noi facciamo parte di questo processo che speriamo coinvolga sempre più realtà».

Sul sito di Les Zigs, dunque, viene presentato il prodotto in modo attento e preciso: «La cooperativa Alterco ha sede a Cerignola, in provincia di Foggia, su terreni confiscati alla mafia. Come molte cooperative antimafia, la maggior parte delle quali riunite sotto l’egida della ONG Libera Terra, le minacce e le intimidazioni del crimine organizzato sono permanenti. Tuttavia dal 2008, grazie in particolare al suo responsabile Vincenzo Pugliese, la cooperativa ha dato lavoro legale a persone in situazioni precarie. È anche un luogo di reinserimento per i detenuti al termine della loro pena». Per il locale parigino non ci sono dubbi: «Una nobile missione, un olio nobile».

Una sfida quella portata avanti dalla cooperativa sociale Altereco per ribadire che è possibile generare economia sostenibile ed opportunità lavorative in un bene sottratto alla criminalità organizzata e restituito alla collettività per promuoverne il riuso sociale. Non a caso, il progetto “Il fresco profumo della libertà” è tra gli interventi selezionati nell’ambito della quarta edizione del Bando Beni Confiscati alle mafie 2019, promosso dalla Fondazione CON IL SUD insieme alla Fondazione Peppino Vismara. Il progetto promosso dalla Cooperativa Sociale Altereco – con un nutrito partenariato di enti pubblici e privati – prevede anche la realizzazione di un orto sociale, l’allestimento di una bottega solidale e l’implementazione di una serie di attività di promozione del territorio, tra cui l’allestimento di un B&B, favorendo l’inclusione socio-lavorativa di sei persone in condizione di svantaggio. In attesa della partenza formale dell’iniziativa sostenuta da Fondazione CON IL SUD, le attività a Terra Aut vanno avanti.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Radio24, l’esperienza di “Terra Aut” dove sul bene confiscato alla mafia si respira “il fresco profumo della libertà”

di

Esiste davvero una giustizia riparativa? Quale ricaduta ha sull’intera società? Sono le domande che si è posta la giornalista Cristina Carpinelli che...

I prodotti di “Terra Aut” liberati dalle mafie accolti anche nel Famila Super Store di Cerignola

di

«Anche la nostra città ha un punto vendita con i nostri prodotti provenienti dalle Terre Liberate dalle Mafie. Questo è significativo per...

“Terra Aut”, dall’UEPE di Foggia una nuova borsa lavoro per ridare speranza

di

Sarà impegnato in attività educative e di inserimento socio-lavorativo nel terreno confiscato alla mafia di “Terra Aut” oggi gestito dalla cooperativa sociale Altereco. Per Vincenzo che viene...