Pollino Future: straordinari i risultati della Campagna AIB 2020 nel Parco Nazionale del Pollino

di

Si è conclusa lo scorso 30 settembre la Campagna Antincendio Boschivo 2020 nell’area del Parco Nazionale del Pollino. La Campagna, partita il 15 giugno, ha affrontato quest’anno mesi difficili, in cui i volontari hanno dovuto, da un lato, continuare a proteggere come ogni anno lo sconfinato patrimonio naturalistico del parco e, dall’altro, fronteggiare un’emergenza senza precedenti, quella legata alla diffusione del Covid-19, per proteggere sé stessi e l’intera popolazione dalla minaccia del virus.

Un impegno grande che i volontari hanno onorato con serietà e perseveranza, ottenendo risultati straordinariamente positivi. L’attività di AIB è parte integrante del progetto Pollino Future, sostenuto da Fondazione Con il Sud – Bando Ambiente 2018, e coinvolge numerose Associazioni che operano attivamente sui due versanti, lucano e calabrese, del Parco Nazionale: Anpas P.A.P.C. Valle del Sinni Latronico Lagonegro, capofila del progetto, Vola Lauria, ENSA Italia, Protezione Civile Pollino H24, WWF Pollino H24, Lipambiente Onlus, Misericordia di Francavilla in Sinni e Misericordia di Rotonda.

L’attività di antincendio boschivo è stata diretta e coordinata dalla sala operativa dell’Ente Parco. Due ultraleggeri hanno supportato le attività di monitoraggio e avvistamento degli incendi. Incessante è stato il lavoro dei volontari formati. Un lavoro che ha dato soddisfazione quando nello spegnere un incendio i volontari sono riusciti a salvare un’esemplare di tartaruga.

Nell’operare per la salvaguardia del Parco i volontari hanno dimostrato la professionalità acquisita nel corso degli anni. Un impegno continuo che sempre più garantisce la sopravvivenza dei boschi e delle creature che li abitano. Quando si innesca un incendio, doloso o naturale che sia, viene tolto ossigeno non solo a noi stessi, ma a tutte le specie animali per cui quei boschi rappresentano l’habitat naturale

Ai volontari e a tutti gli operatori intervenuti nella lotta agli incendi boschivi sono pervenuti anche i ringraziamenti del Presidente dell’Ente Parco, Domenico Pappaterra, che ha voluto ringraziarli pubblicamente anche in un post su Facebook.

 Alberi secolari, come le querce che dominano le alture del Parco Nazionale del Pollino, vengono messi a rischio ogni anno da comportamenti irresponsabili o da condizioni meteo sfavorevoli.

Un tesoro che non possiamo permetterci di perdere e che i nostri volontari proteggono con costanza e dedizione.

La natura è la casa di tutti!

Adottare comportamenti corretti aiuta ad innescare un “circolo virtuoso” che può renderci in prima persona artefici di stili di vita sostenibili e proiettati alla tutela del nostro più grande patrimonio.

Questo è uno degli obiettivi di Pollino Future.
Ambizioso?
Forse, ma noi ci crediamo davvero!

Pagina Facebook: www.facebook.com/pollinofuture

 

Gallery

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Pollino Future: installata una centralina di monitoraggio nel versante Sud del comune di Latronico

di

Il Dipartimento di Ingegneria dell’Ambiente dell’UniCal, guidato dal Prof. Alfonso Senatore, è uno dei partner scientifici del progetto Pollino Future, realizzato con...

Pollino Future: le attività del CNR-IMAA, partner scientifico del progetto

di

Uno dei punti di forza del progetto Pollino Future è sicuramente l’integrazione di diverse metodiche di intervento, che garantisce una maggiore efficacia...

Pollino Future: dove eravamo rimasti…

di

Questi lunghi mesi di lock-down, che ci hanno tenuto lontano dalle nostre attività quotidiane, non hanno distolto la nostra attenzione dalle tematiche...