Impresa che cresce è impresa che accoglie: parte la campagna di sensibilizzazione di In Gioco

di

“Impresa che cresce è impresa che accoglie” è la campagna di sensibilizzazione promossa dal progetto In Gioco per diffondere presso le aziende l’idea di un accesso equo e inclusivo al lavoro, come strategia di apertura a nuovi scenari e come atto di responsabilità sociale. Nei prossimi mesi la campagna raggiungerà le imprese del territorio di Palermo e, attraverso la diffusione di materiali promozionali e la stipula di un protocollo di intesa, le coinvolgerà attivamente nella promozione di una cultura imprenditoriale che considera accoglienza e inclusione come risorse per crescere.

La campagna di In Gioco è stata inaugurata dalla pubblicazione del primo di alcuni video che raccontano storie di incontro tra imprese locali e giovani migranti. La prima esperienza raccontata è quella di Omar che, grazie al progetto In Gioco, è stato accolto per un tirocinio in una piccola realtà imprenditoriale palermitana, l’azienda TM Legno. Da questa storia nasce “Il monopattino di Omar”, da oggi online a questo link: http://bit.ly/IlMonopattinoDiOmar.

Impresa che cresce è impresa che accoglie! Il monopattino di Omar

In Gioco promuove presso le aziende l'idea di un accesso equo e inclusivo al lavoro, come strategia di apertura a nuovi scenari e come atto di responsabilità sociale. ➡️ "Impresa che cresce è impresa che accoglie" è la campagna che racconta storie di incontro tra imprese locali e giovani migranti: "Il monopattino di Omar" è la prima. Buona visione!.Ringraziamo TM Legno e Omar Sillah per la loro testimonianza..#InGioco è un progetto sostenuto da Fondazione CON IL SUD ed è realizzato da SEND, Per Esempio Onlus, CESIE, Libera Palermo contro le mafie, Associazione di Promozione Sociale "Donne di Benin City – Palermo Onlus", CIAI, Giocherenda, FabLab Palermo, Comune di Palermo e Associazione Senegalese Della Sicilia Occidentale ASSO

Pubblicato da In Gioco su Giovedì 27 febbraio 2020

Regioni

Ti potrebbe interessare

Adattarsi alla trasformazione: com’è cambiato lo sportello peer to peer di In Gioco

di

Uno degli effetti della pandemia è stata una profonda trasformazione dei bisogni di molte fasce della popolazione, in special modo quelle che...

Lo sportello di orientamento peer to peer di In Gioco continua anche a distanza

di

Gli orientatori peer to peer del progetto In Gioco restano a disposizione degli utenti anche a distanza. Karidja, Harouna, Moussa e Ousman continueranno ad...

Orientamento di II livello di In Gioco: il percorso continua a distanza

di

In seguito alle misure restrittive legate al diffondersi del COVID-19, abbiamo dovuto interrompere gli incontri fisici del nostro percorso di orientamento, ma...