Inaugurazione Giocherenda: la ronda dei desideri gira e… questi si avverano!

di

Il 6 dicembre prossimo, alle ore 17.00, verrà inaugurata la nuova sede dell’impresa sociale Giocherenda, in via Aragona 25, nel centro storico di Palermo.

Giocherenda, termine che in lingua pulaar significa “solidarietà”, “gioia del fare insieme” e che in italiano richiama il verbo giocare, ha origine da un collettivo di giovani provenienti da vari paesi africani, giunti in Italia da soli ancora minorenni e che grazie a un percorso di formazione e accompagnamento diventano oggi giovani imprenditori sociali.

L’impresa Giocherenda produce giochi cooperativi e non competitivi capaci di generare narrazioni, recuperare memorie e sperimentare il piacere e l’utilità della condivisione.

Con Giocherenda si realizza un esempio di “responsabilità sociale d’impresa”, che fa comunicare attivamente sia l’ambito economico, che quello culturale: dalla vendita di giochi adatti ad ogni età, a workshop sulla creatività, sulla narrazione e l’educazione interculturale, fino alla creazione di nuove opportunità di lavoro anche per giovani italiani talentuosi.

Un vero modello economico etico e circolare, di cittadinanza inclusiva e liberante.

Saifoudiny Diallo, uno dei giovani fondatori di Giocherenda, afferma: “Vogliamo portare gioia, fantasia e condivisione e trasmettere con la nostra esperienza che ci si può rialzare nonostante tutto, essendo liberi e uniti. Il nostro sogno, che oggi si realizza, è creare un’azienda per dare lavoro anche ai giovani italiani disoccupati. Vogliamo fare qualcosa per il Paese che ci ha accolto”

L’esperienza di Giocherenda è anche il risultato di una città che ha saputo in questi anni accogliere e rendere possibile la realizzazione dei sogni e dei progetti di vita di coloro che sono arrivati a Palermo, con la speranza di un futuro possibile.

Per tale ragione a festeggiare insieme l’avvio della nuova impresa è stato invitato il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando e l’assessore alla Cittadinanza Solidale Giuseppe Mattina.

Giocherenda si è trasformata in realtà imprenditoriale grazie al sostegno di Fondazione con il Sud (iniziativa Immigrazione 2017) ed è solo una delle numerose azioni incluse nel progetto “IN GIOCO”, coordinato da SEND in partenariato con : Comune di Palermo, Associazione di volontariato donne di Benin City Palermo, Associazione Libera Palermo, Associazione Senegalese della Sicilia Occidentale, Cesie, Ciai- Centro Italiano Aiuti all’infanzia, Fablab Palermo APS, Per Esempio Onlus

 

Finalmente ci siamo!
Il 6 dicembre prossimo, alle ore 17.00, verrà inaugurata la nuova sede di Giocherenda, in via Aragona 25, nel centro storico di Palermo. Stiamo infatti per realizzare il sogno di avviare un’impresa sociale, con la quale produrre i nostri giochi e promuovere i nostri laboratori narrativi.
Questo sogno si realizza solo grazie a quanti in questi anni hanno creduto in noi, sostenendoci e accompagnandoci nella nostra crescita personale e professionale.

E’ un traguardo che abbiamo raggiunto tutti insieme ed è per questo importante averti con noi alla festa di inaugurazione.

Ti aspettiamo, non mancare!

……………………….

Cosa è Giocherenda?

Siamo dei giovani creativi e amiamo inventare, costruire con le nostre mani e animare giochi per liberare la narrazione e fare crescere la condivisione.

Giocherenda è una parola della lingua africana pulaar che significa: “Solidarietà, consapevolezza dell’interdipendenza, forza che nasce dalla condivisione, gioia del fare insieme”.

Il gioco per noi è una cosa seria!

Proprio la somiglianza con la parola giocare ci ha dato l’idea di usare il gioco per creare strumenti efficaci in grado di generare narrazioni, recuperare memorie e sperimentare il gusto della condivisione.

Noi Giocherenda veniamo da Guinea, Gambia, Mali, Burkina Faso, e Marocco: molti di noi hanno lasciato i loro paesi a causa dei conflitti e delle dittature, affrontando un viaggio terribilmente duro in cerca di pace, libertà e avventura verso un futuro possibile.

Arrivati a Palermo, ci siamo incontrati sui banchi di scuola e nei centri di accoglienza e abbiamo voluto metterci in gioco non solo rispetto alla nostra vita, ma anche nei confronti del paese che ci ha accolti: vogliamo dare un contributo positivo mettendo a frutto la nostra creatività e la nostra intraprendenza.

Per dare il nostro contributo abbiamo dato vita a questo progetto: il nostro scopo è aiutare tutti a scoprire che la solidarietà è una scelta obbligata perché tutti dipendiamo dagli altri, ossia a scoprire giocherenda!

Giocherenda è 

Bandiougou Diawara, Hajar Lahman, Ibrahim Ture, Magassouba Gassimou, Mustapha Conteh, Omar Sillah, Saifoudiny Diallo, Amadou Diallo, Moussa Sangarè, Dawda Barry, Alpha Oumar Bah, Clelia Bartoli e Valentina Castagna.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK