In-Dipendenze incontra la comunità scolastica del De Amicis-Da Vinci

di

In che modo la nostra identità digitale entra negli spazi di socialità reale? E che ruolo diamo a uno smartphone o a una console nella nostra quotidianità? Questa mattina le educatrici del Centro Diaconale “La Noce” e le psicoterapeute dell’Istituto Don Calabria hanno incontrato la comunità scolastica dell’Istituto Comprensivo De Amicis-Da Vinci per il primo seminario di promozione delle azioni del progetto In-Dipendenze sostenuto dalla Fondazione con il Sud.

Gli alunni e le alunne coinvolti attivamente attraverso attività non formali hanno avuto la possibilità di esprimere emozioni e visioni personali sul tema. Le loro testimonianze dirette e spontanee rappresentano il punto di partenza fondamentale per l’avvio nelle prossime settimane dei laboratori sull’uso consapevole della rete e dei dispositivi tecnologici.

Nessun pregiudizio o condizionamento, solo un ascolto attento per comprendere e capire le abitudini e gli stili di vita di un’intera generazione spesso etichettata come “tecnologicamente dipendente” perché protagonista di un utilizzo improprio o poco informato dei nuovi media. Una generazione che è invece capace di mettersi in gioco raccontando come la tecnologia possa essere un veicolo per le relazioni sociali, uno strumento attraverso il quale potere esprimere con creatività le proprie emozioni, il proprio mondo interno.

Uno spazio di ascolto e confronto è stato riservato anche alla comunità di docenti, che ha espresso un grande bisogno di condividere le esperienze e di acquisire tutte le conoscenze necessarie per leggere, interpretare i comportamenti all’interno di un mondo in continua evoluzione.  

La rete di partenariato del progetto In-Dipendenze, che mette insieme terzo settore, pubblica amministrazione e sistema sanitario nella ridefinizione di interventi territoriali innovativi, è composta da Centro Diaconale “La Noce” – Istituto Valdese (Soggetto responsabile), Istituto Don Calabria, ASP 6 di Palermo – U.O.C. Dipendenze Patologiche – Dipartimento Salute Mentale, Dipendenze Patologiche e Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Ente pubblico responsabile dei servizi socio-sanitari), Maghweb, NEXT – Nuove Energie X Il Territorio, Comune di Palermo, Università degli Studi di Palermo – Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche, dell’Esercizio Fisico e della Formazione, Istituto Comprensivo Antonio Ugo, Istituto Gonzaga-Centro Educativo Ignaziano, Istituto Comprensivo De Amicis-Da Vinci

Regioni

Ti potrebbe interessare

In-Dipendenze: “Un modello di intervento e un servizio sul territorio per informare ed educare all’uso dei dispositivi tecnologici”

di

“Non vogliamo demonizzare la tecnologia ma ampliare la conoscenza dei dispositivi tecnologici, imparare a conoscere lo strumento che se ben conosciuto può...

Noce e Ballarò, doppia inaugurazione per “Spazio Offline”. All’ambulatorio potranno accedere adolescenti e adulti

di

Inaugurato nel quartiere Noce il primo ambulatorio dedicato ai giovani per un uso consapevole dei dispositivi e della rete. Lunedì 10 ottobre...

Dentro il videogaming: In-Dipendenze incontra creatori e gamer professionisti per condividere storie e punti di vista

di

Il mondo del videogaming, sempre più spesso elemento di conflitto e preoccupazione nel rapporto genitori figli, è stato al centro del secondo...