Premiazione del contest “Leo sbatte le porte” promosso da iFun per creare consapevolezza sull’autismo.

di

Agli istituti comprensivi “Dante Alighieri” e “Santa Chiara – Pascoli – Altamura” consegnati due pc ricondizionati dai ragazzi del Progetto iDO. Sorprese anche per i bambini e le bambine delle scuole primarie e dell’infanzia che hanno inviato i lavori con i personaggi di Pcina e Boh.

Partire dalle scuole per far conoscere l’autismo, un mondo diverso ma non distante. Con questo spirito, in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo celebrata il 2 aprile scorso, abbiamo lanciato il  contest “Leo sbatte le porte” aperto alle scuole secondarie di primo e secondo grado di Foggia.

Agli studenti abbiamo chiesto di reinterpretare con immagini, versi e/o video il brano inedito “Le porte” scritto e composto da Leo per la sua mamma, per scusarsi di aver rotto un’altra porta.

Tra i lavori presentati abbiamo premiato i video realizzati dagli alunni delle classi 2^E e 2^F dell’I.C. “Dante Alighieri” 1^A e 1^E dell’I.C. “Santa Chiara – Pascoli – Altamura” di Foggia.

Entrambi gli istituti hanno ricevuto come premio un pc ricondizionato consegnato direttamente da Michele, Francesco e Luciano, ragazzi coinvolti nel progetto iDO “Io Faccio Futuro” (finanziato da Fondazione con il Sud e supportato da ASL Foggia, Comune di Foggia, AReSS Puglia). Nei mesi scorsi, con l’aiuto di esperti e utilizzando parti di computer e componenti di elettronica riciclati, i ragazzi hanno seguito attività laboratoriali per imparare a costruire congegni tecnologici destinati a migliorare la qualità della loro vita e ad agevolare il loro inserimento nella società.

Presente alla premiazione anche Luigi Giannatempo, in rappresentanza degli sponsor che hanno sostenuto l’iniziativa.

Numerosi i lavori realizzati anche dai bambini e dalle bambine delle scuole primarie e dell’infanzia che hanno dato vita e voce alle card Pcina e Boh, disegnate in esclusiva per iFun dal fumettista e illustratore Giuseppe Guida.

Partendo da un esempio di traccia di gioco, gli alunni hanno creato storie e fumetti con le card dei due piccoli amici: Pcina, una bambina il cui nome rimanda all’utilizzo costante del Pc per la didattica a distanza, e il suo amico Boh, un bambino dolce che regala a Pcina un palloncino blu nel giorno della sua festa. I due amici si divertono tanto a giocare nel parco accanto alla scuola ma all’improvviso un forte vento fa volare via il palloncino di Boh, che diventa triste. Cosa farà Pcina per rendere felice il suo amico?

Gli alunni hanno continuato la storia e, come sempre, sono arrivati tanti contributi non solo dalle scuole di Foggia e provincia – il Circolo Didattico “San Ciro”, l’I.C. “Santa Chiara – Pascoli – Altamura”, l‘I.C. “V. Da Feltre – N. Zingarelli” Plesso San Lorenzo e il IX Circolo “Manzoni” – ma anche dalle regioni limitrofe, come il Primo Circolo Didattico di Acerra “Don Antonio Riboldi”.

E anche per loro non sono mancati premi e sorprese. Alle scuole, infatti, abbiamo donato le lavagnette in sughero e le matite personalizzate iFun: oggetti semplici che alunni e insegnanti useranno tutti i giorni per ricordare che “i bambini sono come i fiori, tutti diversi ma sempre bellissimi”.

Ringraziamo tutti i partecipanti, in modo particolare gli insegnanti che hanno guidato gli alunni, creando occasioni di riflessione e favorendo l’inclusione. “Le nostre differenze possono essere davvero belle“, come hanno scritto gli alunni in una delle loro storie.

 

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

iFun lancia la challenge “iDO. Trasformare limiti in orizzonti” a Talent For Career – #T4C.

di

L’associazione iFun partecipa a Talent For Career – #T4C – la Virtual Fair organizzata dal Career Development Center e l’Area Orientamento e...

iFun celebra via social la Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo.

di

In occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo iFun, associazione di promozione sociale di genitori di figli con autismo e disturbi...

Al via “iWork: a servizio della comunità”. A Foggia i ragazzi con autismo e disturbi psico-sensoriali consegnano spesa e libri a domicilio.

di

Attivate le convenzioni con i negozi “Mercati di Città – La Prima” e con la Biblioteca “La Magna Capitana”. Da oggi a...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK