Dall’esperienza di Hopeificio al giardinaggio: l’obiettivo è sempre l’inclusione socio-lavorativa

di

Quello del giardinaggio è uno dei servizi offerti dalla cooperativa sociale Ortovolante. Del resto, il progetto “Hopeificio” sostenuto da Fondazione CON IL SUD gli ha dato l’opportunità di acquisire le competenze utili a lavorare la terra, a programmare interventi di tutela arborea – boschiva – ambientale. Per questo, la manutenzione del verde pubblico e privato è una delle attività che coinvolge il gruppo di lavoro di Ortovolante nel processo di autonomia e di inclusione. Ieri, quindi, presso la Casa di Riposo “Maria Immacolata” di Chieuti hanno svolto un intenso lavoro di giardinaggio e di cura del verde della struttura di proprietà dell’ASP Castiota e Corroppoli e gestita dalla cooperativa sociale Medtraining.

Grazie ad “Hopeificio”, i beneficiari del progetto – sempre seguiti dagli operatori – stanno ottenendo dei risultati importanti, quali: autonomia, fiducia in se stessi, acquisizione di competenze e diversificazione delle attività lavorative. Perché oltre a conoscere oramai tutto il ciclo produttivo dell’olio extravergine d’oliva, possono prendersi cura delle aree verdi pubbliche e private, offrendo un servizio di qualità che allo stesso tempo favorisce il loro percorso di inclusione socio-lavorative.

Ortovolante, d’altronde, è una cooperativa sociale di tipo B nata per favorire l’inserimento socio-lavorativo di persone in condizioni di disagio utilizzando le metodologie e le tecniche dell’orto-silvoterapia, dell’olivicoltura, del giardinaggio, della tutela arborea – boschiva – ambientale. L’intervento di ieri si è svolto negli spazi verdi della Casa di Riposo “Maria Immacolata”, struttura residenziale destinata ad ospitare temporaneamente o permanentemente 30 anziani autosufficienti che per loro scelta preferiscono avere servizi collettivi anziché gestire in maniera autonoma la propria vita o che hanno dei condizionamenti di natura economica o sociale nel condurre una vita autonoma, ovvero sono privi di altro supporto familiare.

Agricoltura biologica, innovazione ed inserimento socio-lavorativo, sono invece le parole d’ordine del progetto promosso dalla cooperativa sociale Medtraining e sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD nell’ambito della terza edizione del “Bando Socio Sanitario. L’iniziativa coinvolge diversi partner pubblici e privati: ASP “Castriota e Corroppoli” di Chieuti; Comuni di Chieuti e Serracapriola; Asl Foggia – Dipartimento di Salute Mentale e Servizio per le Dipendenze; cooperativa sociale Ortovolante; A.DA.SA.M – Associazione Dauna per la Salute Mentale; Associazione Tutti in Volo onlus.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Il sogno di “Hopeificio”: l’economia dello scarto che diventa economia di lavoro ed inclusione sociale

di

«In passato mi sono sempre occupato di agricoltura facendo assistenza tecnica alle aziende agricole dell’alto tavoliere. In campo mi sono sempre scontrato...

Sviluppo sostenibile, gli studenti visitano il cantiere del frantoio di “Hopeificio” per “RiGenerazione Scuola”

di

Tre giorni per favorire una “RiGenerazione Scuola”. Per avvicinare gli studenti ai temi dell’ambiente, della natura, della sostenibilità. Dal 3 al 5...

“Chieuti la Porta della Puglia”, alla ricerca dell’imballaggio dell’olio “Volìo”. Un concorso per gli studenti

di

“Comune di Chieuti la Porta della Puglia” ha scelto l’olio ed il miele “Volìo” realizzati dalla cooperativa sociale Ortovolante come prodotti destinati...