Concluso il carnevale inclusivo delle Madonie. Com’è bello integrarsi in allegria!

di

Un vero successo la seconda edizione del carnevale inclusivo delle Madonie che, grazie al progetto “Nel cuore delle Madonie. Borghi Accessibili” quest’anno ha fatto tappa in quasi tutti i Comuni delle alte Madonie, con un ricco cartellone che, già dal nome – è proprio il caso di dire – era tutto un programma:  “Carnevale? Anch’io! 2023”.

Il progetto Borghi Accessibile, realizzato dall’associazione Dimensione Uomo, capofila di una rete pubblico – privata, con il sostegno di Fondazione Con il Sud, segue diverse finalità, tutte riconducibili ad un unico grande obiettivo: migliorare la qualità della vita e la partecipazione sociale dei soggetti con esigenze speciali che vivono nelle Madonie.

Obiettivo sicuramente centrato nel corso del carnevale 2023.  L’ultimo appuntamento del ricco cartellone è stata la grande festa in maschera organizzata dal Club Culturale di Castellana Sicula (Circoli Sociali riuniti Combattenti e reduci).

“Si conclude così un grandissimo evento itinerante che ha consentito a tantissime persone con esigenze Speciali di partecipare ed essere protagoniste del Carnevale – afferma la coordinatrice del progetto Maria Giovanna Meli. – Tra sfilate, feste da ballo, musica e tanto divertimento siamo riusciti a mettere al centro il tema della condivisione, della partecipazione e dell’integrazione di queste straordinarie persone che abbiamo il piacere di accompagnare nel nostro progetto, con il tessuto sociale madonita”.

Il tema scelto nelle varie uscite di questo periodo carnevalesco è stato quello del gruppo in maschera itinerante dei “Super-Eroi”. “Grazie allo stare insieme e alla capacità di creare un unico grande noi – spiega Maria Giovanna Meli – è possibile superare tutti gli ostacoli e le barriere. Non solo quelle fisiche e sensoriali. Ma quelle mentali che sono le più subdole e difficili da abbattere. Un evento quello del Carnevale Accessibile che è il risultato di quella che si può ormai definire una rete territoriale sull’accessibilità!”

Questo l’elenco delle Associazioni e gli Ets che hanno supportato l’Associazione Dimensione Uomo Odv nella programmazione e realizzazione dell’evento:
Cooperativa Primavera
AVIS Geraci Siculo
Associazione Misericordia di Bompietro
Auser Petralia Sottana
Auser Castellana Sicula
Croce Rossa Italiana sez. Campofelice.
Unitalsi sez. Cefalù
Fidapa sez. Petralia – Madonie
I Niputi du Nannu Geraci Siculo
Associazione Cittadinanza Attiva di Petralia Soprana
Associazione di Protezione Civile Blufi
Servizio Civile Nazionale Blufi
Circoli Sociali Riuniti ex combattenti reduci – Club Culturale di Castellana Sicula.

“Fondamentale anche l’impegno dei Sindaci e di tanti amministratori del comprensorio madonita. Grazie alla sinergia tra mondo del volontariato e amministrazioni è stato possibile predisporre percorsi facilitati e agevolati su misura per la persona disabile. Dimostrando ancora una volta – conclude Maria Giovanna Meli – che anche una manifestazione culturale grazie al fattore umano può essere resa accessibile e fruibile a tutti.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Estate per tutti, un successo la terza edizione del calendario di eventi inclusivi

di

Una carovana di allegria e solidarietà che ha attraversato i Comuni delle alte Madonie Si è conclusa lo scorso 4 settembre al...

Turismo accessibile, sulle Madonie il primo prodotto multimediale in Italia che associa audioguide e video in lingua dei segni

di

Si è svolto domenica scorsa, presso l’aula polifunzionale del Comune di Gangi, il convegno “Borghi accessibili in ogni senso”, nel corso del...

Sulle Madonie arriva “Carnevale anch’io!”, perché divertirsi è un diritto di tutti

di

Da Geraci Siculo a Pianello (frazione di Petralia Soprana), passando da Bompietro, Castellana Sicula e Blufi. Dal 17 febbraio prenderà il via...