I dolci napoletani di Carnevale più buoni

di

Dopo un periodo natalizio, ormai alle porte da più di un mese, i nostri ragazzi hanno ripreso le loro attività dolciarie ! In particolare, oramai quasi carnevale, si sono dedicati a quelli più buoni e tradizionali: “Chiacchiere” e Sanguinaccio.
Oggi le “chiacchiere” sono conosciute un pò in tutta Italia, con diverse versioni e tanti sinomini in uso (bugie, galani, cenci o frappe), ma fra le più celebri resta imbattuta la versione partenopea, quella portata avanti dai nostri ragazzi: A’Chiacchiera !
Secondo l’antica tradizione napoletana, la loro nascita è da ricondurre alla regina Margherita di Savoia (responsabile anche per l’invenzione della pizza margherita), così golosa e chiacchierona da aver ordinato al suo cuoco di creare un dolce adatto e “simpatico” nella forma, per accompagnare le sue conversazioni con gli amici a corte !

Regioni

Ti potrebbe interessare

L’orto in-festato di amore e dedizione da Giuseppe Pellegrino. Un altro modo di “piantare” benessere.

di

Giuseppe Pellegrino, titolare dell’agriturismo biologico “Piccapane”, sta curando, presso la sezione maschile dell’istituto penitenziario di Lecce, un progetto che si pone come...

Entrare in comunione con le viscere e la storia più antica di Partenope.

di

Oramai, il mese di Agosto, volge quasi al suo termine… ed i nostri “ragazzi”, nonostante la calura particolare di questa estate, hanno...

La fede: una luce nelle tenebre.

di

La fede è un qualcosa di profondo, misterioso, dogmatico. La fede è in grado, per chi è capace di accoglierla, di dare...