Entrare in comunione con le viscere e la storia più antica di Partenope.

di

Oramai, il mese di Agosto, volge quasi al suo termine… ed i nostri “ragazzi”, nonostante la calura particolare di questa estate, hanno continuato il loro “duro” lavoro tra forni e fornelli ! Questo anche perchè, a Napoli fare il pasticciere non è solo una fonte di lavoro, di gusto e di guadagno, ma anche un’arte, una vocazione, una parte importantissima della storia e della tradizione. Ogni dolce, ogni torta, ogni variante nel gusto e nei ripieni evoca alla mente ricordi, momenti, feste, attimi di vita, unendo passato e presente in un richiamo di vista, olfatto e gusto, nonchè tatto, tutto in una volta. Ecco perchè i nostri “giovani” intraprendono il percorso verso la carriera da pasticciere: è come entrare in comunione con le viscere e la storia più antica di Partenope.

Regioni

Ti potrebbe interessare

La fede: una luce nelle tenebre.

di

La fede è un qualcosa di profondo, misterioso, dogmatico. La fede è in grado, per chi è capace di accoglierla, di dare...

Il mosaico dei partner BIL: Monelli tra i fornelli

di

L’ associazione Monelli tra i fornelli  è nata al termine del 2015 da un’idea del Pasticciere Ciro Ferrantino e del cuoco Luca...

Voglia di apprendere tutte le nozioni del mondo della pasticceria, con le sue mille “sfumature”.

di

Anche in Agosto inoltrato i  nostri due “giovani”, hanno voglia di apprendere tutte le nozioni del mondo della pasticceria, con le sue...