Giornata della Memoria: “SOLO ANDATA – ricordare per non ripetere” con il film “La stella di Andra e Tati”

di

Il corto di animazione "La stella di Andra e Tati"

In occasione della Giornata della Memoria è andato in onda il film “La stella di Andra e Tati” all’interno dell’evento “SOLO ANDATA – ricordare per non ripetere”.

In attesa della riapertura delle Biblioteche, l’Associazione culturale Idee in Movimento  ha curato, dalla sala cinema e convegni della Biblioteca diocesana Santi Nilo e Bartolomeo, la proiezione del cortometraggio “La stella di Andra e Tati”. Primo film che da il via alla rassegna cinematografica di “Ancora di Parole: un porto aperto alle culture!”.

Il film

Il film “La stella di Andra e Tati”, disponibile su Rai Play, è un successo tutto italiano. Prodotto da RAI Ragazzi e Larcadarte in collaborazione con il MIUR e con il patrocinio di UNICEF Italia e della Presidenza Italiana dell’International Holocaust Remembrance Alliance, vanta numerosi e prestigiosi riconoscimenti. È il primo film di animazione che offre una testimonianza toccante e un inedito punto di vista sull’infanzia vissuta in un campo di concentramento. Le sorelle Alessandra e Tatiana Bucci hanno solo 4 e 6 anni quando, nel 1944, vengono deportate ad Auschwitz. Risparmiate dalla furia nazista per la loro somiglianza, riescono a combattere la paura di quel luogo di morte e a sopravvivere. La storia di queste 2 bambine rivive in questa straordinaria pellicola che salva dall’oblio il filo dei loro ricordi. Una preziosa testimonianza che si consegna alle nuove generazioni come monito e lezione per il futuro.

Dal film alla vita reale

RICORDARE PER NON RIPETERE, SHOHA, GIORNATA DELLA MEMORIA, SCUOLE, EDUCAZIONE, OLOCAUSTO, EBREI, IMMIGRAZIONE, MIGRANTI, CONFRONTO, DIALOGO, ANCORA DI PAROLE, CORIGLIANO ROSSANO, NOVELLIS, CSC, IDEE IN MOVIMENTO

Proiezione del film durante “SOLO ANDATA- Ricordare per non ripetere”

Il corto è stato selezionato per cercare un metodo di comunicazione più vicino agli studenti e le studentesse per dare risalto alla Shoah e all’indifferenza e all’odio nel nostro quotidiano.

Preziose le testimonianze degli ospiti dell’evento: Judith Itzhak, ex internata in fasce a Ferramonti, Yolanda Bertham, figlia dell’internato David Henry Ropschitz e Edwin O. Igori, cittadino italo-nigeriano. Grazie a loro è stato possibile sviluppare un dialogo e un interessante parallelismo fra ieri e oggi.

Parole di memoria accolte dall’ascolto e dall’interazione di circa 80 tra studenti, studentesse e rappresentanti di alcune scuole secondarie di secondo grado di Corigliano-Rossano. La partecipazione attiva e l’attenzione critica ai temi trattati ha fatto si che l’evento si rivelasse un momento di crescita personale e collettiva.

Regioni

Ti potrebbe interessare

#23 CARA TARTARUGA

di

#NAVIGANDOVERSOILNATALE in un mare di libri tappa di navigazione #23 Cara Tartaruga di Elisa Mazzoli, editore Coccole books. “Secondo me leggere non è solo...

#10 DIVERSI MA UGUALI

di

#NAVIGANDOVERSOILNATALE in un mare di libri tappa di navigazione #10 Diversi ma uguali di Karl Newson e Kate Hindley consigliato da Katia della libreria Il CercaStorie.

ÀNCORA QUA LA CULTURA!

di

ÀNCORA QUA la cultura con il bibliocamper della cooperativa CSC!

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK