Ci vuole un fiore!

di

E siamo ormai giunti all’ultimo appuntamento con la nostra mini rubrica dedicata al fiore!

Così come ricorda la bellissima canzone di Sergio Endrigo … per fare tutto ci vuole un fiore!

Perché il fiore non è solo un elemento importante per tantissime piante, ma è anche un simbolo di bellezza, di grazia, di gioia … e quindi sì, nella vita ci vuole un fiore!

https://www.youtube.com/watch?v=UG_8b6WJqvI

Prima di scoprire qualche piccola curiosità sui fiori, cerchiamo di conoscerli dal punto di vista biologico:

il fiore è l’organo riproduttivo delle Fanerogame (dal greco, nozze evidenti), cioè di quelle piante che hanno le strutture riproduttive visibili: le Gimnosperme (piante con fiore rudimentale,ad es. i pini) e le Angiosperme (piante con i fiori che conosciamo tutti).

                           

La pigna del Pino                                                                                             Il fiore della Magnolia

Concentriamoci sul fiore delle Angiosperme e andiamo a scoprire le sue strutture:

Il pistillo è l’insieme delle strutture che formano l’apparato sessuale femminile;

lo stame è, invece, l’insieme delle strutture che formano l’apparato sessuale maschile.

La fecondazione nelle piante si chiama impollinazione:

il polline è il gamete maschile (il nostro spermatozoo),

gli ovuli quello femminile (le nostre cellule uovo).

Il polline entra attraverso lo stigma nell’ovario, dove trova gli ovuli. Con la fecondazione dell’ovulo si forma il seme, la nuova vita … quello da cui siamo partiti per ottenere la nostra piantina.

Ovviamente la fecondazione avviene solo quando il polline appartiene alla stessa specie dell’ovulo.

Il polline può raggiungere l’ovulo sfruttando il vento, l’acqua, gli uccelli e, ovviamente, gli insetti.

Questi ultimi sono particolarmente importanti per l’impollinazione ed è per questo che gli insetti vanno protetti: soprattutto le api, che sono a rischio di estinzione; senza di loro anche la nostra vita è a rischio!

https://www.greenpeace.org/italy/attivati/salviamo-le-api/?gclid=CjwKCAjwnIr1BRAWEiwA6GpwNRpdTTizkgEpCzuHpxnfeimQV3iBVyz8MyO-RBrJORo9eotpII4oABoC79IQAvD_BwE

Alcuni fiori, però, non sono veri fiori ma infiorescenze: un insieme di tanti fiorellini; è il caso della margherita, i cui fiori veri sono quelli gialli, o dell’ortensia.

                                      

Ma da cosa sono attratti gli insetti? Principalmente dalla corolla, la parte colorata del fiore. Gli insetti, però, percepiscono le radiazioni u.v. della luce e quindi i colori appaiono diversi da quelli che vediamo noi (che percepiamo la luce nello spettro visibile).

           

E ora, prima di salutarci, un ultima curiosità: sapete che ogni fiore ha un proprio significato? Sceglietelo con cura se volete mandare un messaggio ad una persona speciale!

https://www.ilgiardinodegliilluminati.it/dizionario-dei-fiori/

Io ve ne regalo 3 …. scoprite voi il significato!

 

 

 

 

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK