Utilità marginale, un libro per raccontare il progetto

di

Quaranta pagine per due anni e mezzo di lavoro incessante.

Quaranta pagine per raccontare il progetto di innovazione sociale Utilità marginale.

Così Fondazione Div.ergo-ONLUS ha voluto raccogliere i dati qualitativi e quantitativi del progetto di agricoltura sociale per persone con disabilità intellettiva, ma soprattutto le storie e i volti che hanno costellato la storia di un progetto destinato a svilupparsi nel tempo.

Quanti hanno messo mano al progetto di Utilità Marginale non sono esperti di economia, eppure i risultati finali fanno emergere che sono state gettate le basi di un circuito di produzione, distribuzione e consumi intelligente, a chilometro zero.

Un percorso che vede intrecciarsi lavoro e volontariato, idee di sostenibilità e buona qualità dei prodotti solidali.

Sono invece capaci di sogni corali, fatti tenendo i piedi ben saldi per terra, le mani in pasta e lo sguardo concentrato sul futuro delle persone, della Terra e del mercato.

Le collaborazioni

Nel testo sono raccontate le partnership iniziali ed in itinere che hanno reso possibile e arricchito il progetto: il Di.S.S.P.A. dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, Filodolio cooperativa sociale a r.l. , l’Associazione di volontariato C.A.SA., SARA-LAB (Statistical Analysis for Research and Applications-LAB), l’Azienda Agricola Pezzuto e CIA – Lecce.

Nel corso del progetto si sono aggiunte Slow Food Lecce, il Polo Bibliomuseale di Lecce, Apol Lecce,  l’Associazione La Scatola di Latta.

Dall’introduzione

“Sentir dire Utilità Marginale può far affiorare alla mente la teoria neoclassica del valore e può spingere il pensiero ad inseguire funzioni e derivate, coefficienti angolari, rette tangenti e curve…

Sentir dire Utilità Marginale è anche, dopo gli ultimi tre anni, chiamare per nome un progetto, che la Fondazione Div.ergo-ONLUS ha fortemente voluto.

Qui si inseguono si intrecciano e si toccano azioni, percorsi e proposte di inclusione sociale e di recupero di terreni non coltivati che sono lì, ad un passo da tutte le periferie delle nostre città.”

Scopri il nostro progetto

Il libro è disponibile nella versione digitale a questo link e, in versione cartacea, sarà distribuita nei cesti di Natale solidale 2021.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Spuntano le “Gemme” di Utilità Marginale

di

In questo periodo di distanziamento sociale e di riduzione delle attività, abbiamo voluto continuare ad essere presenti sui social con una novità....

Nel Salento una comunità per lo zafferano

di

Lo scorso 25 agosto, al Palazzo marchesale di Galatone, la Cooperativa sociale Filodolio, partner del progetto Utilità marginale, ha partecipato al suo...

Cesti solidali Div.ergo e Utilità marginale

di

Si è uomini solo con gli altri, questo è il nostro motto. Si è uomini vivendo gli affetti, il lavoro, l’essere autonomi,...