Formare i giovani al rispetto dell’Ambiente

di

Educare al rispetto dell’Ambiente, favorire le buone prassi nella raccolta differenziata, tutelare la natura anche attraverso piccoli gesti.  Anche il progetto TFT – Trasformare la fascia trasformata, sostenuto da Fondazione CON IL SUD ha partecipato con attività formative ed educative, alla iniziativa promossa dal Libero consorzio comunale di Ragusa “Io sto con ‘Ambiente”, dal 22 al 30 settembre nel territorio ibleo. Gli operatori di TFT – Trasformare la fascia trasformata, Sebastiano Cugnata e Salvatore Brugaletta con il coordinamento di Alessia Gambuzza, referente dell’area ambientale del progetto, si sono rivolti ai bambini, coinvolgendo gli allievi delle seconde e terze classi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Sciascia di Scoglitti e dell’Istituto Puglisi di Acate, in attività di gioco e conoscenza. Le due scuole vivono in modo diretto tutte le problematiche che riguardano la cosiddetta ‘fascia trasformata’.

in classe all’Istituto Sciascia di Scoglitti

L’area ambientale del progetto TFT – Trasformare la fascia trasformata “si concentra appunto sul degrado ambientale e sulle sue cause profonde. In tale ambito – ha ricordato Alessia Gambuzza – si mira a innescare processi di miglioramento per una vivibilità sostenibile dei lavoratori e delle famiglie, accompagnando famiglie, studenti, lavoratori e aziende agricole, destinatari del progetto, verso prassi adeguate, a partire dalla raccolta differenziata e da idonee modalità di gestione del ciclo dei rifiuti”

Gli alunni all’Istituto Puglisi di Acate

E proprio in quest’ottica che si sono svolti gli incontri con i piccoli cittadini di domani, sviluppando il tema “Contro i rifiuti abbandonati, per ridurre le disuguaglianze” a cui è seguita una attività manuale e concettuale che ha portato alla realizzazione di cartelloni che hanno ‘ospitato’ i concetti principali appresi dai bimbi nel corso della ‘lezione’ tenuta dagli educatori.

I bambini giocando imparano a differenziare i rifiuti

E poi la festa di sabato: i ragazzi sono stati invitati ad una mattinata di gioco per disputare le “Olimpiadi del riciclo” che si sono svolte al centro ‘Orizzonti a colori’ di Marina di Acate, uno dei quartieri generali del progetto TFT – Trasformare la fascia trasformata,  un modo creativo e intuitivo che ha portato i giovani a riconoscere le caratteristiche del rifiuto per differenziarlo in modo corretto, tra gimkane e piccoli percorsi di sana competizione sportiva.

Regioni

Ti potrebbe interessare

In un territorio deturpato, TFT genera e accompagna nuove prassi ambientali

di

Più di 400 foto scattate, 33 discariche abusive individuate soltanto lungo i bordi delle strade, rifiuti domestici, recipienti di eternit, plastica delle...

Rifiuti di ogni tipo: ecco cos’abbiamo trovato nella spiaggia di Macconi

di

La storica campagna “Spiagge e fondali puliti” di Legambiente si è svolta per la prima volta sulla spiaggia di Marina di Acate,...

Raccolta differenziata, parte progetto pilota per contrada Alcerito

di

Ieri una tappa importantissima delle azioni dell’Area ambientale di TFT. Al Presidio Caritas di Marina di Acate sono venuti a trovarci il...