Scuola, sport, educazione: i bambini al centro delle attività di Age Trani

di

L’Age – Associazione Italiana Genitori, sede di Trani, è nata 28 anni fa. È stata costituita il 12 gennaio 1994 negli spazi della Scuola primaria Gabriele D’Annunzio con il contributo attivo del dirigente scolastico di allora, di un gruppo d’insegnanti e di genitori. Un’associazione di volontariato che intendeva operare sul territorio cittadino aderendo ai valori e alle finalità dell’Age Nazionale, già presente da anni.

La sede di Trani opera soprattutto per sostenere i bambini, gli adolescenti e le loro famiglie attraverso l’organizzazione di corsi di formazione, percorsi di sostegno alla genitorialità e l’organizzazione di attività ludico- ricreative in cui è prevista anche la partecipazione attiva delle famiglie. La sua mission è, infatti, quella di integrare l’intero nucleo familiare nella società. A partire dal riconoscimento del fondamentale ruolo svolto dalla scuola come agenzia educativa che deve poter collaborare con le famiglie, l’Age persegue la finalità di rendere i genitori partecipi della vita scolastica dei loro figli, promuovendone l’inserimento negli organi collegiali delle scuole di ogni ordine e grado.

L’Age di Trani è anche presente nelle scuole accanto ai ragazzi attraverso la realizzazione di momenti d’incontro e di veri e propri percorsi educativi finalizzati a stimolarne la partecipazione attiva al mondo del volontariato. Attraverso il confronto intergenerazionale, si è riusciti a creare momenti di crescita e di confronto tra genitori e figli.

Gli obiettivi fondamentali che l’Associazione persegue sono, dunque, quello di promuovere il valore della famiglia come risorsa e rafforzare il senso di responsabilità nell’educazione dei più giovani da parte della famiglia, della scuola e di tutte le realtà educative extrascolastiche. Si valorizza la diversità come ricchezza per realizzare l’inclusione sociale e scolastica di tutti i bambini e gli adolescenti, normodotati e diversamente abili.

Un ruolo fondamentale nella realizzazione delle attività, oltre a quello dei volontari, è dei professionisti qualificati tra i quali medici, psicologi ed educatori professionali grazie ai quali è stato possibile realizzare numerose attività di formazione. Tra queste “A.A.A. Volontari cercasi”, rivolta ai ragazzi delle scuole secondarie di II grado, e “Famiglia, Scuola, Vita” per promuovere una genitorialità consapevole. Sono stati realizzati anche progetti rivolti ai genitori di bambini e ragazzi diversamente abili e a tutti coloro che se ne occupano per migliorarne la qualità della vita, soprattutto sotto il profilo della mobilità personale, come “Ti sollevo Age…volmente”.

L’Age si è occupata anche di far conoscere il fenomeno della violenza nelle sue diverse forme per realizzare un’efficace azione di prevenzione, attraverso progetti come “Chi ha paura del Lupo cattivo?”, “Le trappole dell’amore” e “E Tu stai a guardare?”.

Da diversi anni l’Age propone il progetto “Giochi senza Barriere”: laboratori educativi, ludici e ricreativi per bambini normodotati e disabili, per rispondere al bisogno dei genitori di conciliare i tempi di vita e quelli di lavoro nel periodo estivo e promuovere l’inserimento e l’inclusione sociale. Organizza anche eventi di animazione territoriale grazie alla collaborazione in rete delle altre realtà associative del territorio. Con il contributo del Csv “San Nicola” di Bari, il “Baskin… tutti in campo. Sogno di un volo” prende vita a Trani, da circa cinque anni, una nuova disciplina sportiva, il baskin, grazie al connubio tra Age Trani e Asd Fortitudo Trani.

Attraverso un percorso ad itinere realizzato in tutte le scuole del territorio locale, l’Associazione ha presentato e fatto conoscere ad insegnanti e alunni il baskin, alternando negli incontri momenti di sensibilizzazione e riflessione sul tema dell’inclusione dei diversamente abili e dell’abbattimento di ogni tipologia di barriera, fisica e mentale, esercitazioni pratiche del gioco del baskin con gli allenatori della Asd Fortitudo. Così è nata la squadra locale di Baskin Age/Fortitudo, attualmente una delle poche realtà sportive inclusive del territorio tranese. La squadra ha già partecipato al primo campionato regionale nel 2018. Quest’anno è stata impegnata nel campionato regionale 2022 che l’ha vista vincitrice del titolo pugliese.

 

Articolo di Luigi Alfonso, con la collaborazione di Anna Brizzi

Regioni

Ti potrebbe interessare

Barletta, la Misericordia tra protezione civile, anziani e minori

di

La storia della Confraternita Misericordia di Barletta comincia nel 1993. Il battesimo ufficiale, tuttavia, fu celebrato soltanto nel 2015 grazie alla caparbietà...

Trani, quel “treno” che porta un sorriso tra i bambini e gli anziani

di

Il 16 giugno 2017, grazie alla volontà di alcune persone di differenti generi, età, religioni e stato sociale, è nato “Il Treno...

Promozione Sociale e Solidarietà, una lunga storia di attenzione alle fragilità

di

Una lunga storia di attenzione alle fragilità. Così, in estrema sintesi, l’attività dell’associazione “Promozione Sociale e Solidarietà” di Trani. A dare origine...