Start-up Belice: come creare innovazione e inclusione sociale partendo dall’ambiente

di

La Riserva Naturale Orientata della foce del fiume Belice e dune limitrofe è protagonista del progetto di innovazione ambientale e inclusione sociale “Start-up Belice” sostenuto da Fondazione con il Sud. Obiettivo del progetto, presentato presso la sede del capofila Aias onlus – Sezione di Castelvetrano, è quello di accrescere la fruibilità e accessibilità della Riserva. Uno degli interventi principali che verranno attuati da Startup Belice è quello di valorizzare in maniera ecosostenibile la fruibilità della Riserva con particolare attenzione all’accessibilità universale dei disabili attraverso istituzione di percorsi e servizi innovativi dedicati.

Partner del progetto, di durata triennale, sono Ciss Ong, il Cresm – Centro ricerche economiche e sociali per il Meridione, la Società Cooperativa Sociale F.A.T.A., Libero Consorzio Comunale di Trapani, Maghweb, Rinnova e il Comune di Castelvetrano.

Gli interventi si svilupperanno su ambiti diversi: se da un lato si punterà alla costruzione di un nuovo rapporto consapevole tra il territorio e gli abitanti grazie al coinvolgimento delle scuole e delle comunità in percorsi didattici ed esperienziali, grande spazio sarà lasciato anche alla sperimentazione di nuovi metodi per preservare la Riserva. Partendo da un innovativo processo di smaltimento dei depositi di Posidonia Oceanica, una pianta endemica con un ruolo fondamentale di contrasto all’erosione delle costa, si punterà ad interventi che possano ridare fruibilità ai litorali invasi da depositi della pianta, il cui ri-utilizzo sarà reso possibile grazie alla sperimentazione attuata da RInnoVA, start-up operante nell’ambito del riutilizzo e della produzione di materiali innovativi che, in accordo con l’Organismo di Gestione della RNO, realizzerà materiali biodegradabili a base di Posidonia utili per interventi di protezione ambientale e per altri servizidi accompagnamento all’interno della riserva e in particolare per disabili.

Ecco il video con le meravigliose immagini della riserva:

Start-up Belice: innovazione ambientale e inclusione sociale nella Riserva Naturale Orientata foce del Belice e dune limitrofe

La Riserva Naturale Orientata della foce del fiume Belice e dune limitrofe è protagonista del progetto di innovazione ambientale e inclusione sociale “Start-up Belice” sostenuto da Fondazione CON IL SUD. Obiettivo del progetto, presentato presso la sede del capofila AIAS ONLUS – Sezione di Castelvetrano, è quello di accrescere la fruibilità e accessibilità della Riserva. Uno degli interventi principali che verranno attuati da #StartupBelice è quello di valorizzare in maniera ecosostenibile la fruibilità della Riserva con particolare attenzione all'accessibilità universale dei disabili attraverso istituzione di percorsi e servizi innovativi dedicati.Partner del progetto, di durata triennale, sono Ciss Ong, il Cresm – Centro ricerche economiche e sociali per il Meridione, la Società Cooperativa Sociale F.A.T.A., Libero Consorzio Comunale di Trapani, Maghweb, Rinnova e il Comune di Castelvetrano.Gli interventi si svilupperanno su ambiti diversi: se da un lato si punterà alla costruzione di un nuovo rapporto consapevole tra il territorio e gli abitanti grazie al coinvolgimento delle scuole e delle comunità in percorsi didattici ed esperienziali, grande spazio sarà lasciato anche alla sperimentazione di nuovi metodi per preservare la Riserva. Partendo da un innovativo processo di smaltimento dei depositi di Posidonia Oceanica, una pianta endemica con un ruolo fondamentale di contrasto all'erosione delle costa, si punterà ad interventi che possano ridare fruibilità ai litorali invasi da depositi della pianta, il cui ri-utilizzo sarà reso possibile grazie alla sperimentazione attuata da RInnoVA, start-up operante nell'ambito del riutilizzo e della produzione di materiali innovativi che, in accordo con l'Organismo di Gestione della RNO, realizzerà materiali biodegradabili a base di Posidonia utili per interventi di protezione ambientale e per altri servizidi accompagnamento all’interno della riserva e in particolare per disabili.

Pubblicato da Start-up Belice su Mercoledì 26 giugno 2019

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Start-up Belice: un nuovo legame tra la Riserva ed i suoi abitanti

di

Immaginate un paradiso che si estende per circa 5 km, ad un passo dal più grande parco archeologico d’Europa, tra i più...

A spasso per la Riserva tracciamo nuovi sentieri da scoprire

di

Abbiamo passato l’estate a progettare nuovi modi per migliorare la fruibilità e rendere piacevole l’accesso alla Riserva Naturale Orientata della foce del...

Diffondiamo la cittadinanza ecologica per salvare il mare dalla plastica

di

Un mare di plastica, spiagge di plastica per un bagno nella plastica. È questo che ci aspetta se non invertiamo la rotta...