Spazio Acrobazie e Giocare per diritto

di

Progettare per il welfare culturale: la pratica artistica in carcere, è questo il titolo dell’intervento del 17 novembre, in cui abbiamo raccontato l’esperienza del progetto L’Arte della Libertà e di Spazio Acrobazie. Laboratorio produttivo e di riqualificazione attraverso la mediazione artistica, a cura di Elisa Fulco e Antonio Leone.

Una lezione tenuta su invito del Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche, dell’Esercizio Fisico e della Formazione dell’Università di Palermo, partner del progetto Giocare per diritto. Un’iniziativa selezionata dall’impresa sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa e minorile.

La giornata è stata l’occasione per raccontare i benefici diretti e indiretti del progetto su minori e sulle famiglie delle persone detenute.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Il modulo abitabile di Flavio Favelli per l’Ucciardone

di

Che cosa hanno in comune una nave da guerra inglese e un intervento artistico per l’area verde del carcere Ucciardone di Palermo?...

L’opera di Loredana Longo al carcere Ucciardone

di

Giorno 8 ottobre, in occasione della diciottesima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, Spazio Acrobazie...

L’estate di Spazio Acrobazie tra teatri e musei

di

Tutti al mare o al museo? La calda estate di Spazio Acrobazie si è aperta il 21 giugno con un’immersione negli spazi...