Al carcere minorile una stanza ricreativa ad arte firmata Genuardi Ruta

di

Si è inaugurata il 7 ottobre la sala ricreativa del carcere minorile Malaspina di Palermo realizzato dal duo di artisti Genuardi Ruta e da otto ragazzi che hanno collaborato in un percorso di co-progettazione attraverso la formula del workshop.

Si tratta di un progetto a doppia firma, “Il mondo dentro” realizzato con fondi del Dipartimento di Giustizia Minorile e “Spazio Acrobazie. Laboratorio produttivo e di riqualificazione attraverso la mediazione artistica”, a cura di Elisa Fulco e Antonio Leone, che mette a sistema risorse economiche e competenze, che si è tradotto in un wallpainting frutto di un gruppo di ragazzi coordinato dagli artisti che hanno messo a disposizione le loro geometrie emotive e le cromie, recuperando la richiesta del carcere di avviare un percorso di cromoterapia che li sensibilizzasse sul valore e sul significato del colore. Lavorare con i minori necessità di molta cura e di empatia. Non sempre è facile trovare la misura tra il fare e il pensare, la teoria e la pratica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un grazie agli artisti,  alla direttrice Clara Pangaro Laura Costa  e agli operatori che ogni giorno si dedicano al sostegno e alla costruzione di sempre nuove opportunità formative e conoscitive e ai nostri sostenitori. Fondazione CON IL SUD e Fondazione Sicilia .

 

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Gran finale per la rassegna “Esco all’aperto” al Malaspina

di

Si chiude con un grande applauso la proiezione del film The Truman show, con la presenza in sala di Christian Picciotto, la...

Spazio Acrobazie su Domus

di

“Umanizzare gli spazi del carcere”, questo il titolo dell’articolo appena uscito su Domus di dicembre, firmato da Elena Sommariva che ben restituisce...

Spazio Acrobazie e la Rete del dono

di

Il 28 settembre, ore 12.00, su  invito della Rete del dono, raccontiamo in un appuntamento onlineaperto a tutti, il progetto Spazio Acrobazie....