Lo sport come aggregatore sociale, presentato a Bari il progetto P.A.S.SA!

di

Si è tenuta oggi, 1 dicembre 2021, presso la sala consiliare del Comune di Bari, la presentazione di P.A.S.SA!- Partecipazione e Aggregazione tra Sport e Salute, un progetto sostenuto dalla Fondazione con il sud che intende rafforzare i legami sociali e il senso di comunità del quartiere S. Paolo di Bari attraverso il ruolo dello sport come strumento di coesione e di aggregazione.

Capofila di progetto è l’ASD Scuola di ciclismo Franco Ballerini, i partner sono: Polisportiva Renshi, l’ASD Playsport Time, la cooperativa sociale I Bambini di Truffaut, A.S.F.A. Puglia, l’APS Marcobaleno- Gli amici di Marco e Fabrizio Partipilo, Laboratorio Com, gli I.C. Don Milani e Grimaldi-Lombardi, il Comune di Bari, l’Università degli Studi di Bari- Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione, l’Ordine dei Medici Chirurghi, il CIP (Comitato Italiano Paralimpico), la Federazione Ciclistica Italiana.

P.A.S.SA! vuole realizzare nel quartiere San Paolo uno Sport & Community Hub, uno spazio dove mettere al centro la relazione persone-comunità tramite la pratica sportiva integrata con azioni culturali, ricreative, di welfare. Uno spazio dove far incontrare persone e bisogni, moltiplicare le occasioni di scambio e intrecciare pratiche di prossimità e innovazione sociale che contribuiscano a definire un processo di riappropriazione degli spazi pubblici da parte dei cittadini, favorendone al contempo la salute e il benessere e ricostruendo un legame più stretto con i luoghi e con il territorio.

Sarà pertanto possibile, per circa 400 tra adulti e minori anche con disabilità, praticare gratuitamente un’attività sportiva tra ciclismo, karate, basket, pallavolo, calcetto, aerobica, ballo, danza.
Sedi delle attività sportive sono: il Bikepark “Nessuno escluso” della scuola di ciclismo Ballerini, le palestre del Municipio 3 e gli spazi (palestre e campo da calcetto) degli istituti scolastici partner. Per la scelta dello sport da praticare previsti degli open day durante i quali i minori saranno guidati e orientati da un’equipe medico-sportiva. Inoltre, in virtù del partenariato con l’Ordine dei medici chirurghi, si coinvolgeranno alcuni pediatri del quartiere per sperimentare un modello innovativo di somministrazione di attività fisica come “medicina” per malattie quali obesità, diabete, disturbi cardiaci, ma anche come prevenzione. Si proverà pertanto a far inserire lo sport in ricetta e a prevedere che per alcune tipologie di malattie si prescriva ai minori un’attività fisica tra quelle previste. Lo sport quindi promotore di benessere e salute oltre che di aggregazione e inclusione sociale.

Le attività in programma

Saranno avviate anche attività laboratoriali negli Istituti scolastici partner: laboratori di realizzazione di cortometraggi per narrare lo sport dal punto di vista dei ragazzi, di cartoni animati finalizzati a trasmettere le regole dello sport, di circo sociale per promuovere inclusione e integrazione sociale, di promozione di stili di vita sana e di educazione stradale per ciclisti.

P.A.S.SA! è un progetto di comunità. Pertanto, per favorire la partecipazione comunitaria, saranno organizzate alcune manifestazioni che coinvolgeranno l’intero territorio di riferimento: ciclopasseggiate, 1 torneo di municipio (verrà costituita una squadra di quartiere per alcune delle discipline previste e sarà organizzato un torneo che coinvolgerà le altre realtà sportive di tutto il Municipio 3) e Giochi senza confini, manifestazione sportiva itinerante che interesserà anche i 3 parchi del San Paolo, opportunamente attrezzati: Parco G. Paolo II, Pineta Romita, Parco della legalità.

Il progetto, che ha un costo di 271.996 € e la durata di 36 mesi, terminerà nell’ottobre 2024.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Laboratori di Educazione Stradale

di

I laboratori di educazioni stradale sono partiti! Per i piccoli sportivi tre appuntamenti presso la scuola di ciclismo “Franco Ballerini” per imparare...