Officina dei piccoli: la creatività passa per il contatto con i materiali naturali

di

C’è fermento negli spazi aperti dell’Officina dei piccoli all’interno delle Nuove Officine Zisa: bambini e bambine tra i 6 e i 10 anni hanno preso parte ai nostri laboratori d’autunno. Abbiamo preparato per loro una serie di attività finalizzate a sviluppare manualità e creatività attraverso il contatto con i materiali naturali, insegnando loro a riconoscere i materiali di origine vegetale e a creare i propri giochi partendo dalla materia grezza, quale la luffa (una spugna completamente vegetale), la canna e la palma nana, a zero impatto ambientale.

Costruendo piccoli oggetti e giochi (ad esempio girandole, astucci per matite e burattini), i più piccoli hanno avuto modo di sperimentare sia un differente utilizzo delle piante – viste adesso come amiche di gioco – che delle mani, un’abilità poco utilizzata in un’epoca in cui prevale la tendenza all’acquisto e non all’autocostruzione.

Le attività, organizzate nell’ambito del progetto Nuove Officine Zisa, sono state organizzate da Ciss Ong, Design Zingaro, Cooperativa Sociale Solidarietà, e realizzate grazie al sostegno di Fondazione con il Sud.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Una “favola di legno” racconta i nuovi saperi artigiani degli ambulanti stranieri a Palermo

di

Era il 1902 quando Vittorio Ducrot apriva a Palermo un piccolo atelier artigianale noto come “Studio Ducrot” che da lì a poco...

Officine all’opera: la creazione degli arredi di NOZ

di

I macchinari di NOZ sono stati accesi per la prima volta per creare gli arredi stessi delle Nuove Officine Zisa: un centro...

Dalle falegnamerie dei Cantieri Culturali alla Zisa alle bancarelle degli ambulanti: ecco Favole di legno

di

Da quando NOZ – Nuove Officine Zisa ha aperto i battenti ha da subito coinvolto gli ambulanti palermitani in percorsi professionalizzanti per...