“Next” mostra d’arte contemporanea. Il futuro possibile tra arte e solidarietà

di

“Mettiamoci in Gioco” presenza significativa all’evento espositivo

Quali scenari futuri ci attendono dopo l’esperienza globale del lockdown? È proprio vero che niente sarà più come prima, oppure continueremo a persistere con i nostri errori, adattandoci più fragili al cambiamento? Trae ispirazione da questo tema di grandissima attualità la mostra d’arte contemporanea dal titolo “Next, tenutasi nei giorni scorsi a Viagrande in provincia di Catania, organizzata dall’associazione culturale Ar.Co.Vi, arte, comunicazione e vita. “Next – dichiara Kiki Clienti, presidente di Arcovi ed ideatrice insieme a Francesco Fiorista della mostra- rappresenta un momento di riflessione da parte di un gruppo di artisti su ciò che sarà, o potrebbe essere “dopo” lo straordinario periodo che abbiamo vissuto in seguito alla pandemia. Dalle loro opere traspaiono timori ed incertezze per il futuro, ma anche un profondo desiderio di ripartire con grande propositività”.

 

Protagoniste dell’evento espositivo le installazioni artistiche di Calogero Arcidiacono, Carmen Cardillo, Alice Coco, Kiki Clienti, Pinella Giuliano, Francesco Fiorista, Raimondo Ferlito, Natale Platania, Giovanna Vinciguerra. Le opere   posizionate in una sala immersa nella penombra apparivano incorniciate da una luce fioca ma decisa. Il risultato, un’atmosfera carica di suggestione sì da consentire al visitatore di concentrarsi sulla singola proposta dell’artista, per apprezzare i dettagli ed interpretarne significati. “La penombra – spiega Clienti – rappresenta il blackout in cui tutti noi siamo piombati nei mesi scorsi a causa dell’improvviso lockdown, ma le installazioni con la loro luce sono l’emblema della speranza e del desiderio di rinascita espresso dagli artisti”.

Next oltre ad essere progetto artistico è stato anche un’occasione per ribadire il valore della solidarietà, della convivenza civile e del rispetto dei diritti delle persone più fragili. Significativa la collaborazione con la Croce Rossa e la partecipazione speciale alla mostra di un’opera realizzata nel laboratorio dell’organizzazione di volontariato “Mettiamoci in Gioco”, fortemente voluta da Kiki Clienti. “Mettiamoci in Gioco – sottolinea la presidente di Ar.Co.Vi. – svolge da anni uno straordinario lavoro per l’inclusione e la valorizzazione di persone con disabilità attraverso l’arte e la creatività. La presenza di una loro opera rappresenta un valore aggiunto perché frutto dell’impegno di chi nonostante i disagi e le difficoltà, guarda al futuro con occhi puri, ricchi di speranza e positività”.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Una storia con il sud – La Casa degli Originali Talenti

Ci raccontiamo anche noi. Ecco il nostro video. La Casa degli Originali Talenti

UN’ESPERIENZA “SUL CAMPO” PER I RAGAZZI DI METTIAMOCI IN GIOCO

di

Un campo di impegno e formazione, ma anche di educazione alla legalità, per i ragazzi dell’organizzazione di volontariato “Mettiamoci in Gioco” ospiti...

La Casa degli Originali Talenti…si colora

Progetto realizzato dall’Associazione “Terra Amica” di Catania, socia del Coordinamento “Mettiamoci in Rete”, nell’ambito del progetto Volant’Art sono stati realizzati i murales...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK