Giovani e videogiochi: i consigli della cyberpsicologa Viola Nicolucci

di

Il videogioco come strumento educativo o nei percorsi di apprendimento, come trattamento di medicina digitale, espediente per socializzare, costruire la propria identità, trovare gratificazione per il proprio impegno. Ne abbiamo parlato al Festival del Giornalismo di Perugia, tra pochi giorni alla sua XVII edizione, con la psicoterapeuta e cyberpsicologa Viola Nicolucci, soffermandoci su consigli e strategie alle quali le famiglie possono accedere per supervisionare il comportamento dei propri figli o figlie minorenni.

In risposta al bisogno di trovare risposte e consigli attorno a queste tematiche nasce a Palermo “Spazio Offline”, un luogo d’ascolto e supporto grazie alla presenza di professioniste e professionisti specializzati nell’accompagnare ragazze e ragazzi, e le loro famiglie, in azioni di promozione del benessere nelle relazioni digitali e incontri guidati per imparare a frequentare la rete e conoscerne a fondo le dinamiche. Uno spazio aperto per chi ha voglia di intraprendere percorsi dedicati per ridurre i fattori di rischio e rafforzare le capacità personali e interpersonali.

Spazio Offline è parte dell’iniziativa progettuale In-Dipendenzepa sostenuta dalla Fondazione Con il Sud e vede come capofila il Centro Diaconale La Noce – Istituto Valdese.

Per prendere un appuntamento basta contattare i seguenti numeri:
📌 Centro Diaconale “La Noce”: 3510558809
spaziooffline@lanoce.org

📌 Istituto Don Calabria: 3898528698
spazioffline@doncalabriaeuropa.org

Al seguente link è possibile rivedere il panel “Giovani, videogiochi e nuove tecnologie: oltre il sensazionalismo mediatico”:  www.festivaldelgiornalismo.com/programme/2022/young-people-video-games-and-new-technologies-beyond-media-sensationalism

Regioni

Ti potrebbe interessare

Noce e Ballarò, doppia inaugurazione per “Spazio Offline”. All’ambulatorio potranno accedere adolescenti e adulti

di

Inaugurato nel quartiere Noce il primo ambulatorio dedicato ai giovani per un uso consapevole dei dispositivi e della rete. Lunedì 10 ottobre...

A scuola per imparare a utilizzare la tecnologia e i media in modo sicuro, responsabile ed efficace

di

Per il progetto In-Dipendenze l’educazione è uno dei vertici prioritari di intervento, realizzato grazie alla collaborazione e al coinvolgimento attivo delle scuole...

In-Dipendenze: “Un modello di intervento e un servizio sul territorio per informare ed educare all’uso dei dispositivi tecnologici”

di

“Non vogliamo demonizzare la tecnologia ma ampliare la conoscenza dei dispositivi tecnologici, imparare a conoscere lo strumento che se ben conosciuto può...