“Chieuti la Porta della Puglia”, alla ricerca dell’imballaggio dell’olio “Volìo”. Un concorso per gli studenti

di

“Comune di Chieuti la Porta della Puglia” ha scelto l’olio ed il miele “Volìo” realizzati dalla cooperativa sociale Ortovolante come prodotti destinati a diventare oggetto del concorso di packaging design rivolto agli studenti degli istituti di istruzione Secondaria della provincia di Foggia. Un’occasione per promuovere l’economica circolare, per sensibilizzare i più giovani ai temi del rispetto ambientale e per promuovere il marchio del territorio. Il Comune di Chieuti (ente capofila), insieme al Comune di Apricena e alla Provincia di Foggia, è tra i vincitori del bando lanciato dall’ANCI-CONAI nel 2021, con il progetto denominato “Comune di Chieuti la porta della Puglia: alla ricerca dell’imballaggio dell’olio e del miele”. Di qui, la decisione di individuare una realtà economica locale con carattere sociale, come Ortovolante che porta avanti progetti di agricoltura sociale capaci di coniugare inclusione e lavoro di soggetti che vivono in condizioni di fragilità. L’olio extravergine d’oliva “Volìo”, per esempio, è realizzato da un gruppo di braccianti con disagio psichico nell’ambito del progetto “Hopeificio” sostenuto da Fondazione CON IL SUD. La realizzazione del miele, invece, vuole contribuire alla salvaguardia delle nostre biodiversità e delle api.

«L’obiettivo del bando è informare, sensibilizzare ed educare i cittadini sulla gestione integrata dei rifiuti di imballaggio, con particolare riferimento allo sviluppo della raccolta differenziata domestica – spiega Diego Iacono, sindaco del Comune di Chieuti – . Con questa iniziativa destinata agli studenti della nostra provincia vogliamo riuscire ad allungare la vita del packaging, perché allungare la vita di un prodotto significa avere meno spazzatura, meno conferimento dei rifiuti e rispettare di più l’ambiente». Gli studenti che parteciperanno al concorso, dunque, sono chiamati ad immaginare la progettazione degli imballaggi dei due prodotti: olio e miele “Volìo”. «Abbiamo scelto l’esperienza di Ortovolante – prosegue il sindaco Iacono – perché con la sua attività coniuga prodotti di qualità realizzati nel nostro territorio e favorisce l’inclusione socio-lavorativa di persone in condizioni di disagio. Rappresenta tutto ciò ha a che fare con la salvaguardia della natura e la promozione della nostra terra».

Per quanto riguarda il concorso di packaging design, la progettazione degli imballaggi deve riguardare: Imballaggio primario dei due prodotti: l’imballaggio dell’olio deve contenere 500 ml, mentre quello del miele deve contenere 100 gr. Imballaggio secondario dei due prodotti, cioè una sola confezione contiene sia l’olio sia il miele. Imballaggio terziario delle confezioni dei due prodotti. «L’imballaggio che si cerca – conclude il primo cittadino – deve essere a ridotto impatto ambientale, ad alto contenuto di innovazione, deve essere economicamente sostenibile ed identificativo del territorio del Comune di Chieuti». L’imballaggio, infatti, deve contenere il logo: “Comune di Chieuti la porta della Puglia”.
Per partecipare
c’è tempo fino alle ore 12.00 del 4 maggio 2022; è fondamentale dimostrare la fattibilità della proposta. Sono ammessi a partecipare gli studenti degli Istituti Superiori della provincia di Foggia, che possono partecipare al bando singolarmente o in gruppo. Il vincitore sarà proclamato nella giornata che sarà organizzata a maggio, dove tutti i partecipanti potranno presentare il proprio elaborato. Al vincitore sarà corrisposta come premio, la cifra di € 5.000. Sulla pagina facebook Concorso Chieuti la Porta della Puglia è possibile trovare tutte le informazioni e seguire le spiegazioni messe a disposizione dagli organizzatori del concorso. E’ possibile scaricare il bando anche sul sito del Comune di Chieuti a questo link: https://bit.ly/36pKnOf

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

“Hopeificio”, si riparte dalla potatura degli ulivi in vista della nuova produzione dell’olio “Volìo”

di

Sono impegnati nell’attività di potatura in vista della nuova stagione, quando verrà poi il tempo della raccolta e della trasformazione in olio...

“Hopeificio”, iniziata la molitura delle olive. Dal loro olio nasce “Volío”

di

Le olive si stanno trasformando in olio. In olio “Volío” per la precisione, l’olio extravergine d’oliva dal gusto dell’inclusione sociale e lavorativa, che...

“Hopeificio”, al via i lavori per realizzare il frantoio dove sarà prodotto l’olio “Volìo” – gallery fotografica

di

Sono ufficialmente partiti nei giorni scorsi i lavori per costruire a Chieuti il frantoio nell’ambito del progetto “Hopeificio”, che ha l’obiettivo di chiudere...