“Hopeificio”, verso la realizzazione del mini-frantoio. Proseguono le attività di agricoltura sociale

di

Le attività di agricoltura sociale del progetto “Hopeificio” proseguono senza rallentamenti. Il gruppo di lavoro della cooperativa sociale Ortovolante sta preparando gli alberi di ulivo e concimando il terreno per la raccolta delle olive dell’annata 2021, che saranno trasformata in olio “Voliò” presso il frantoio i cui lavori di costruzione sui terreni del Comune di Chieuti partiranno a breve. Merito del progetto sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD nell’ambito della terza edizione del “Bando Socio Sanitario, che sta offrendo un’opportunità concreta di inserito sociale e lavorativo ad un gruppo di braccianti con disabilità psichica che nell’ambito dell’iniziativa promossa dalla cooperativa sociale Medtraining hanno oramai acquisito tutte le competenze tecniche e professionali per svolgere attività connesse al ciclo produttivo dell’olio biologico.

Come le attività che stanno portando avanti in questi giorni. Luigi e Michele sono impegnati nella concimazione dei terreni con concime organico, mentre Paolo e Francesco stanno potando gli oliveti. Le attività si svolgono sui terreni dell’ASP “Castriota e Corroppoli” di Chieuti. Leccino, Peranzana, Frantoiana, Provenzale. Sono tante le varietà delle olive, così come sono tante le diversità che si intrecciano in questo cammino che restituisce speranza ed inclusione a chi vive una condizione di disagio. Sempre seguiti dall’operatore Francesco De Pasquale e dall’agronomo Francesco Di Lucia, i braccianti agricoli – assunti con regolare contratto dalla cooperativa Ortovolante – stanno riscoprendo sé stessi, i loro talenti, delle professionalità che non credevano di avere fino a poco tempo fa.

La novità, dunque, come raccontato anche sul sito di Foggia Today, è che la prossima molitura dell’olio si svolgerà presso il frantoio di prossima realizzazione. Si tratta di un mini-frantoio dalle dimensioni ridotte, ma dotato di macchinari altamente tecnologici e si trasformeranno in “Volío”, l’olio extravergine d’oliva dal gusto dell’inclusione sociale e lavorativa, che ha l’obiettivo di rafforzare l’offerta di servizi rivolti a persone con disabilità psichica e contrastare lo stigma nei confronti di quanti affetti da questa forma di disagio. Agricoltura biologica, innovazione ed inserimento socio-lavorativo sono quindi le parole d’ordine del progetto promosso dalla cooperativa sociale Medtraining e sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD, a cui fanno parte diversi partner pubblici e privati: ASP “Castriota e Corroppoli” di Chieuti; Comuni di Chieuti e Serracapriola; Asl Foggia – Dipartimento di Salute Mentale e Servizio per le Dipendenze; cooperativa sociale Ortovolante; A.DA.SA.M – Associazione Dauna per la Salute Mentale; Associazione Tutti in Volo onlus.

Regioni

Ti potrebbe interessare

“Hopeificio”, al via la raccolta delle olive che generano inclusione socio-lavorativa

di

Aspettavano questo momento da tanto tempo. In questi ultimi mesi hanno lavorato per vivere queste sensazioni, queste emozioni. Hanno preparato il terreno,...

Su ItalPress il racconto del progetto “Hopeificio”, formazione e lavoro per il riscatto dei più fragili

di

“L’Hopeificio parte da una speranza, dal desiderio di pensare al sociale in relazione all’economia, in modo da renderla oggetto di riscatto per...

I benefici di “Hopeificio”, ora si raccolgono le olive anche per conto terzi

di

“Hopeificio” gli ha dato l’opportunità di apprendere tutte le conoscenze e le competenze utili a lavorare la terra, in particolare, a raccogliere...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK