DALLA RASSEGNA “UN LIBRO SUL LETTINO” ADDIO FANTASMI di Nadia TERRANOVA

di

DALLA RASSEGNA “UN LIBRO SUL LETTINO”

Pierluigi CIRITELLA e Lucia MOTOLESE
Presentano:
ADDIO FANTASMI
di Nadia TERRANOVA

Il Ruolo Terapeutico – Scuola di Formazione Psicoanalitica – Foggia , centro di formazione e scuola di specializzazione in psicoterapia, con la rassegna “𝙐𝙣 𝙡𝙞𝙗𝙧𝙤 𝙨𝙪𝙡 𝙡𝙚𝙩𝙩𝙞𝙣𝙤”, si diverte a “psicanalizzare” ogni volta un romanzo diverso, rispondendo alle curiosità dei lettori. Ora il “libro sul lettino” è “𝘼𝙙𝙙𝙞𝙤 𝙛𝙖𝙣𝙩𝙖𝙨𝙢𝙞”, di 𝙉𝙖𝙙𝙞𝙖 𝙏𝙚𝙧𝙧𝙖𝙣𝙤𝙫𝙖, 𝘧𝘪𝘯𝘢𝘭𝘪𝘴𝘵𝘢 𝘢𝘭 𝘗𝘳𝘦𝘮𝘪𝘰 𝘚𝘵𝘳𝘦𝘨𝘢 2019.
Lo raccontano la professoressa 𝙇𝙪𝙘𝙞𝙖 𝙈𝙤𝙩𝙤𝙡𝙚𝙨𝙚 e il 𝙙𝙤𝙩𝙩𝙤𝙧 𝙋𝙞𝙚𝙧𝙡𝙪𝙞𝙜𝙞 𝘾𝙞𝙧𝙞𝙩𝙚𝙡𝙡𝙖, direttore della Scuola di specializzazione del Ruolo terapeutico.
Si terrà 𝗱𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶𝗰𝗮 𝟲 𝘀𝗲𝘁𝘁𝗲𝗺𝗯𝗿𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗼𝗿𝗲 𝟮𝟬:𝟬𝟬 presso il locale Pasteus, in via S. Croce a San Giovanni Rotondo (FG).
L’iniziativa è organizzata dal Presidio del Libro di San Giovanni Rotondo, a cura di Mara De Felici, in collaborazione con l’Associazione culturale Provo Cult, nell’ambito del progetto “𝙁𝙖 𝘾.𝘼.𝙇.𝙇.” (𝘾𝙪𝙡𝙩𝙪𝙧𝙖 𝘼𝙢𝙗𝙞𝙚𝙣𝙩𝙚 𝙇𝙚𝙜𝙖𝙢𝙞 𝙚 𝙇𝙚𝙜𝙖𝙡𝙞𝙩𝙖̀), selezionato da Fondazione CON IL SUD insieme al Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) per il bando “Biblioteche e Comunità”, che ha l’obiettivo di valorizzare il ruolo delle biblioteche comunali nel Mezzogiorno come luoghi di incontro, strumenti di coesione, di inclusione sociale e spazi di rigenerazione urbana. Il progetto intende creare una rete stabile per la promozione della lettura nei comuni di Città di San Marco in Lamis e di Comune di San Giovanni Rotondo , favorendo la partecipazione attiva della comunità.

 

Per garantire il dovuto distanziamento, previsto dalla normativa anti covid, è necessario prenotarsi con whatsapp al numero 3351547420 fino ad esaurimento posti.

 

“𝘕𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘮𝘪𝘦 𝘧𝘪𝘯𝘵𝘦 𝘴𝘵𝘰𝘳𝘪𝘦 𝘷𝘦𝘳𝘦 𝘮𝘦𝘵𝘵𝘦𝘷𝘰 𝘱𝘢𝘳𝘵𝘦 𝘥𝘦𝘭 𝘮𝘪𝘰 𝘥𝘰𝘭𝘰𝘳𝘦 𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘢𝘤𝘲𝘶𝘢 𝘤𝘩𝘦 𝘦𝘴𝘰𝘯𝘥𝘢𝘷𝘢 𝘥𝘢𝘭 𝘱𝘢𝘴𝘴𝘢𝘵𝘰, 𝘦 𝘴𝘱𝘦𝘳𝘢𝘷𝘰 𝘤𝘩𝘦 𝘭𝘢 𝘴𝘤𝘳𝘪𝘵𝘵𝘶𝘳𝘢 𝘴𝘢𝘳𝘦𝘣𝘣𝘦 𝘣𝘢𝘴𝘵𝘢𝘵𝘢 𝘢 𝘴𝘢𝘭𝘷𝘢𝘳𝘮𝘪, 𝘮𝘢 𝘱𝘰𝘪 𝘢𝘳𝘳𝘪𝘷𝘢𝘷𝘢 𝘶𝘯 𝘮𝘰𝘳𝘮𝘰𝘳𝘪𝘰, 𝘪𝘭 𝘥𝘪𝘴𝘵𝘶𝘳𝘣𝘰 𝘥𝘪 𝘶𝘯𝘢 𝘷𝘰𝘤𝘦 𝘢 𝘴𝘶𝘨𝘨𝘦𝘳𝘪𝘳𝘮𝘪 𝘤𝘩𝘦 𝘭𝘢 𝘨𝘳𝘢𝘵𝘪𝘵𝘶𝘥𝘪𝘯𝘦 𝘯𝘰𝘯 𝘦̀ 𝘴𝘶𝘧𝘧𝘪𝘤𝘪𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘯𝘰𝘯 𝘧𝘢𝘳 𝘢𝘯𝘯𝘦𝘨𝘢𝘳𝘦 𝘶𝘯 𝘮𝘢𝘵𝘳𝘪𝘮𝘰𝘯𝘪𝘰”.

 

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK