Il Centro Tau prima tappa del progetto Evisioni 2020

di

Il progetto Evisioni 2020 prevede un itinerario di incontro e conoscenza con alcune realtà della regione siciliana individuate come significative ed esemplificative in termini di attivazione dei giovani per la valorizzazione e la rigenerazione delle comunità e dei territori.
La prima tappa sarà il Centro Tau a Palermo poi a Mazara dai ragazzi di Periferica, poi Favara al Farm Cultural Park, Caltanisetta con Eclettica e infine Catania con Trame di Quartiere e Orange Fiber.
Il gruppo è composto da 13 studenti di diverse facoltà, ma tutti accomunati dall’idea che in Sicilia oggi i loro coetanei hanno una marcia in più.

Con i giovani del Centro Tau hanno visitato Danisinni e incontrato Pippo Morello e Giuseppe Cento (Parrocchia Sant’Agnese e Associazione Insieme per Danisinni) e la professoressa Valentina Console per conoscere attraverso i murales il progetto Rambla Papireto.

Dopo il pranzo e si è svolto il confronto con i giovani del Centro Tau sull’esperienza della Peer Education come nuovo strumento educativo e come mezzo di cambiamento sociale.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

In the house: storia di ragazzi dentro casa

di

  Ragazzi di prima e seconda media del quartiere Zisa di Palermo si intervistano (a distanza) e raccontano come vivono questo momento....

Noi non cesseremo l’esplorazione

di

  Uno dei significati che anima il progetto Centro Tau 2020 è quello di allargare gli orizzonti dei ragazzi. Visivamente immaginiamo spesso...

Alleniamo e potenziamo il cervello giocando con Allenamente

di

I giovani del Centro Tau si immergono nel mondo formativo Allenamente con il ludomastro Carlo Carzan e Sonia Salco dell’associazione Così per Gioco...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK