Il Centro Tau prima tappa del progetto Evisioni 2020

di

Il progetto Evisioni 2020 prevede un itinerario di incontro e conoscenza con alcune realtà della regione siciliana individuate come significative ed esemplificative in termini di attivazione dei giovani per la valorizzazione e la rigenerazione delle comunità e dei territori.
La prima tappa sarà il Centro Tau a Palermo poi a Mazara dai ragazzi di Periferica, poi Favara al Farm Cultural Park, Caltanisetta con Eclettica e infine Catania con Trame di Quartiere e Orange Fiber.
Il gruppo è composto da 13 studenti di diverse facoltà, ma tutti accomunati dall’idea che in Sicilia oggi i loro coetanei hanno una marcia in più.

Con i giovani del Centro Tau hanno visitato Danisinni e incontrato Pippo Morello e Giuseppe Cento (Parrocchia Sant’Agnese e Associazione Insieme per Danisinni) e la professoressa Valentina Console per conoscere attraverso i murales il progetto Rambla Papireto.

Dopo il pranzo e si è svolto il confronto con i giovani del Centro Tau sull’esperienza della Peer Education come nuovo strumento educativo e come mezzo di cambiamento sociale.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Si stringe il legame tra Legambiente e il Centro Tau

di

In occasione dell’apertura di un nuovo spazio presso i Cantieri Culturali della Zisa, Legambiente Sicilia fa visita al Centro Tau. Obiettivo dell’incontro...

In the house: storia di ragazzi dentro casa

di

  Ragazzi di prima e seconda media del quartiere Zisa di Palermo si intervistano (a distanza) e raccontano come vivono questo momento....

Un percorso tra idee, trovate narrative e caviardage

  Andrea Valente e il suo laboratorio Le idee sono contagiose, sono imprevedibili. Possono diventare molto lunghe, molto brevi, possono generare scintille,...