LA NOSTRA ESTATAU 2020 per Illuminare il futuro

di

Laboratorio in fattoria della Comunità Educante Evoluta Zisa Danisinni

Siamo entrati a regime con le attività estive rivolte a bambini e giovani del Centro Tau: un’occasione per rimettere l’educazione al centro e offrire percorsi educativi e culturali nell’attesa dell’avvio del nuovo anno scolastico.

 

Oltre 200 bambini e bambine, adolescenti e giovani in movimento con un obiettivo: una visione di città e di comunità sostenibile per rendere gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili (Obiettivo 11 Sviluppo sostenibile).

La prima fase è stata di riflessione: dopo aver ascoltato i desideri e le aspettative di bambini, giovani e famiglie il Centro Tau ha realizzato un ricco programma di attività creative, ludiche e culturali. Un calendario di iniziative che animano la comunità educante del territorio Zisa–Danisinni e coinvolgono 84 bambini e bambine da 5 a 11 anni, 84 adolescenti da 11 a 17 anni e 42 giovani da 18 a 25 anni.

Laboratori, esperienze all’aperto, cinema, teatro, musica, creatività: un contenitore di attività che si svolgono negli spazi del Centro Tau, Punto Luce Save The children, e nella fattoria sociale di Danisinni dal 6 luglio fino all’11 settembre.

Un’esperienza di educazione diffusa sul territorio che nasce dall’impegno di non lasciare nessuno da solo e che si nutre delle alleanze territoriali che si sono consolidate in questi anni all’interno della nostra comunità educante.

Estatau è una ‘preparazione atletica’ in vista dell’avvio del nuovo anno scolastico, un modo per tornare a coltivare le relazioni, i contatti, lo scambio di emozioni, l’empatia e la vicinanza fisica ed emotiva.

Estatau non è un tempo d’estate ma un vero e proprio cantiere educativo che accompagna bambini e giovani fino a settembre in un percorso che mette al centro la partecipazione e il protagonismo.

I temi dell’inclusione e della sostenibilità ambientale sono affrontati fin dalla prima infanzia.

Le attività rivolte ai bambini dai 4 ai 5 anni saranno svolte nel giardino della fattoria sociale di Danisinni e avranno come tema proprio la presa in cura degli spazi verdi e l’educazione ambientale. I laboratori prevedono anche la partecipazione delle mamme che diventano vere e proprie volontarie e accompagnatrici in questo percorso di crescita.

Le attività per la fascia 6-13 anni spaziano dall’animazione alla creatività e non mancheranno le visite guidate in città e l’attenzione rivolta al cinema, alla lettura e alla narrazione.

Il centro Tau dedica da sempre un’attenzione particolare agli adolescenti e ai giovani, fascia che è stata dimenticata all’interno del discorso pubblico, con lo scopo di ridisegnare percorsi e dare colore al futuro. Il cantiere educativo e creativo rende partecipi i giovani all’interno di una serie di iniziative che valorizzano il talento e la creatività. Importanti le collaborazioni che sono state attiviate per l’area giovani: un corso di formazione sulla web radio e sulle tecniche di conduzione radiofonica, realizzato con Prima Radio; il laboratorio di musica rap e raggae condotto dal musicista Jaka; il laboratorio musicale di Mario Crispi; un laboratorio teatrale condotto da Giselle Vitrano e ancora la collaborazione con il Giffoni film festival.

24 giovani suddivisi in tre fasce d’età ( + 13; + 16; + 18) faranno parte della giuria  della cinquantesima edizione del Giffoni Film Festival e proprio il Centro Tau sarà uno dei 54 hub del festival. Negli spazi del Centro Tau le giurie visioneranno in contemporanea i film del festival per votarli e potranno interagire con altri giovani dislocati in diverse città italiane e internazionali.

Estatau è un programma che nasce a partire dalla responsabilità nei confronti della comunità educante e del nostro territorio e con l’obiettivo di guardare con fiducia al futuro e inventare insieme nuovi percorsi educativi e culturali.

Immaginare il futuro significa anche prepararsi al rientro scolastico che ad oggi si annuncia ancora pieno di incertezze.

L’emergenza Covid ha messo in luce in questi mesi proprio le difficoltà dei più piccoli e dei giovani e ha evidenziato proprio un bisogno di sostegno sia educativo che psicosociale. Il lavoro del Centro Tau è partito proprio dall’ascolto: da lì sono maturate le riflessioni e le nuove progettualità estive. Percepire i bisogni e saperli trasformare in nuove attività per le diverse fasce d’età è stato il compito che il Centro Tau ha portato avanti in queste settimane attraverso uno scambio continuo con la comunità e il territorio.

 

 

 

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Il Centro Tau riparte con Estatau 2020

di

Al Centro Tau si parte con Estatau 2020: anche se il timore ha sempre più argomenti abbiamo scelto la speranza per illuminare il...

Al centro Tau tre nuovi laureati

di

Uno degli obiettivi fondamentali progetto “Centro Tau 2020 – generare comunità educanti e processi convergenti alla Zisa” è quello di accompagnare i...

Le attività del Centro Tau e i Poli della comunità educante durante l’emergenza

di

L’epidemia Covid-19 ci ha sorpresi in piena attività. Nei primi giorni abbiamo cercato di resistere, andare avanti, continuare a programmare. Il periodo...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK