Parte a Lecce il Corso di Sartoria di 167 rEvolution

di

Il 2021 è iniziato con grandi novità per il progetto BIL – Benessere Interno Lordo, che ha finalmente visto partire molte delle attività che nei mesi precedenti erano state completamente interrotte a causa della pandemia. Una di queste è il Corso di Sartoria organizzato a Lecce da 167 rEvolution. 

 

167 rEvolution nasce dal progetto LEF167 con l’obiettivo di riqualificare le periferie valorizzandone il potenziale umano. Questo percorso ha permesso a 30 persone, ragazzi e donne di diverse età, di scoprire e sviluppare il proprio progetto di vita. Il nostro lavoro tende alla  valorizzazione delle potenzialità di ogni partecipante, affinché, attraverso la piena realizzazione personale, sociale, lavorativa, ognuno rappresenti per sé e per gli altri un modello di successo nella legalità e un punto di riferimento per la comunità. Si definiscono un gruppo di artigiani del sapere e del saper fare e desiderano fare del proprio quartiere una fabbrica di sogni – fonte di ispirazione che disegna nuove realtà possibili.

 

Oggi, grazie anche all’aiuto di altri professionisti, 167 rEvolution condivide il proprio sapere con tre nuove risorse in stato di libertà limitata – due uomini ed una giovane donna con storie molto diverse tra loro ma tutti appartenenti allo stesso quartiere – punto focale dell’attività della Sartoria Sociale. Per Antonia di Francesco – responsabile del corso e fondatrice di 167 rEvolution – questa non è stata la prima esperienza di formazione con persone in stato di libertà limitata. Tuttavia, ogni nuova esperienza porta con sé qualcosa di speciale che leviga le difficoltà affrontate e riempie il cuore di soddisfazione.

 

La selezione delle risorse è stata impegnativa, afferma Antonia, poiché, soprattutto a seguito del periodo di pandemia che stiamo affrontando, gli interlocutori sono giustamente impegnati su molti altri fronti e soprattutto sulla tutela della salute e della sicurezza delle persone affidate loro. Alla fine però, la collaborazione con l’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna e con gli assistenti sociali è stata vincente e così 167 rEvolution ha potuto compiere i primi passi verso la formazione delle risorse selezionate – inizialmente cinque e poi diventate tre per rinunce originate da diverse problematiche.

 

I partecipanti al corso sono molto motivati – questo anche grazie alla varietà dei temi trattati. Si parla, infatti, di lezioni pratiche di sartoria ma anche di un’infarinatura su temi come l’organizzazione amministrativa ed operativa delle attività del terzo settore, accompagnamento al lavoro, comunicazione e molto altro, come suggerito dall’ente capofila Officina Creativa. In questo percorso, Antonia e il suo team saranno affiancati da altri esperti, come la sociologa Giulia Detti.

 

Sin dai primi incontri c’è stata molta partecipazione e voglia di fare – lo spirito giusto per chi vuole, attraverso la formazione ed il lavoro, ricostruire la propria vita.

Regioni

Ti potrebbe interessare

VL8.

di

  L‘Università Luiss Guido Carli, ogni anno, offre a tutti gli studenti la possibilità di mettersi a disposizione di organizzazioni no profit...

Prima esperienza in carcere.

di

Se vi fosse un termine con il quale descrivere la prima visita in carcere degli studenti Luiss, partecipanti dell’ottava edizione di volontariaMENTE...

UNA RADIO MOLTE VOCI

di

Questa sera alle 19.00 su https://www.radio-comunitaria.org/ una nuova puntata di Welcome Radio. Si parlerà di carcere e riscatto sociale con Nadia Lodato...