Camminare in montagna tra vecchie e nuove raccomandazioni

di

Camminare di nuovo all’aperto, in mezzo della natura, raggiungere luoghi solitari e rinfrancare lo spirito provato da due mesi di dure restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria da Covid – 19. Per la fase 2 si possono riscoprire mete vicine, come i parchi regionali. Per questo rilanciamo alcune raccomandazioni formulate di chi la montagna la conosce bene: il club alpino italiano. Otto regole generali (vecchie e nuove)  diffuse sui social network dall’agenzia regionale Forestas, uno dei partner del progetto Acqua e fuoco sostenuto dalla Fondazione con il sud. Norme da seguire anche nel parco di Tepilora nei prossimi mesi con la ripresa delle attività. Un modo di godere del territorio in modo consapevole, con un’adeguata valutazione dei rischi anche estivi (gli incendi) e autunnali (le piogge).

Ecco i principi guida: da rispetta le disposizioni (anche la distanza di sicurezza) al consiglio di seguire i seguire e mantenere alta l’attenzione. Sotto il manifesto integrale, buona lettura e buona camminata!

 

Le raccomandazioni del Club alpino per la ripresa delle attività in montagna
Otto regole per tornare in sicurezza in montagna

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Festa dell’albero, così la pineta rivive: piantumazioni e passeggiate per tutti

di

Venerdì 5 marzo a Posada sarà la Giornata degli alberi, organizzata dal Centro di educazione ambientale Casa delle dame. Un gesto simbolico...

Il Parco Tepilora diventa ‘scuola’ per i prof: lezioni tra boschi, fiume e costa

di

Rischio idrogeologico, viaggio tra le rocce con il drone e visualizzazioni 3D: al via la terza Summer school dell’Università di Cagliari dedicata...

A Bitti, dopo l’alluvione, c’è Oje: il festival per un futuro sostenibile

di

A nove mesi dal disastro dell’alluvione di novembre che causò vittime e danni milionari a Bitti, paese del Nuorese, questo fine settimana...